sabato 30 dicembre 2017

Anteprima: Nel centro del mirino (THIRDS Vol. 6) di Charlie Cochet

La Triskell Edizioni presenta la prossima uscita della collana Rainbow."Nel centro del mirino" di Charlie Cochet in uscita l’1 Gennaio.

Titolo: Nel centro del mirino
Serie: THIRDS # 6
Autrice: Charlie Cochet
Prezzo: € 5,99
Genere: Paranormal / Poliziesco
Lunghezza: 225 pagine
Data di pubblicazione: 1 Gennaio 2018

Trama:
Calvin Summers e Ethan Hobbs sono migliori amici fin da quando erano bambini, ma a un certo punto la loro amicizia si è trasformata in qualcosa di più profondo. A seguito dell’esplosione delle bombe al Centro Giovanile Teriano, Calvin si rende conto di quanto possa essere breve la vita e decide di non tenere più segreti i sentimenti che nutre verso il suo miglior amico. Purtroppo, il cambiamento è difficile per Ethan; per la maggior parte del tempo se la cava bene a gestire il suo mutismo selettivo e l’ansia sociale. La confessione di Calvin aggiunge una nuova difficoltà per lui, una che teme possa costargli l’amicizia che è stata tutto il suo mondo fin da quando ha memoria.
Come partner e agenti della Difesa dei THIRDS, far parte della Destructive Delta è difficile nel migliore dei casi, ma tra interventi sul campo e situazioni in cui rischiano la vita, Calvin e Ethan non solo affrontano le sfide del loro lavoro, ma anche l’impegnarsi insieme per un futuro in cui essere qualcosa di più che amici.

venerdì 29 dicembre 2017

Recensione: L'ombra del principe di Cristiano Pedrini

Carissime lettrici oggi vi parliamo di L'ombra del principe di Cristiano Pedrini, edito dalla Triskell Editioni. Vediamo di cosa parla questo romanzo.

Titolo: L'ombra del principe
Autore: Cristiano Pedrini
Editore: Triskell Edizioni
Genere: Contemporaneo
Pagine: 235
Costo: 4,49 (ebook)
Uscita: 29/12/17

Trama: 
Connor Riley è un giovane medico brillante. Evan Russel appartiene a una delle più prestigiose famiglie inglesi. Un futuro certo e appagante aspetta il primo, mentre al secondo è riservato un destino già segnato da una malattia che non lascia scampo. Due mondi che stanno per fondersi quando Connor viene scelto per assistere Evan durante una curo sperimentale. La sua unica certezza è quella di non volersi separare in alcun modo da quell'arrogante e introverso ragazzo che ha abbandonato ogni suo sogno in attesa della propria fine. 

Recensione:
L'ombra del principe è un libro in cui i personaggi indossano molte maschere, tanto da creare una realtà fatta da luci ed ombre. L'unico personaggio che sembra non portare alcun tipo di maschera e che poi, effettivamente, porta luce e un punto di vista più profondo al libro è il dottor Connor Riley. Connor prende la sua professione non come un lavoro, ma come una vera e propria vocazione. Questa dedizione verso il “malato”, in questo caso Evan, si percepisce già dalla sua percezione della medecina come arte. Connor si prenderà cura del corpo di Evan, ma allo stesso tempo anche della sua anima. L'anima del conte è un limbo da cui non vuole o non può uscire. La malattia ha distrutto tutti i suoi sogni, in particolare quello di diventare attore. Ad un carattere già poco affabile si somma un'attesa che snerva e la speranza che la cura sperimentale faccia il suo effetto. Grazie a Connor, Evan riprenderà in mano la sua vita o almeno quello che ne rimane con ancor più passione e decisione di prima. Per inseguire il suo sogno di recitare e per mettere a frutto il suo straordinario talento, Evan si metterà contro la sua stessa famiglia. 

Evan e Connor insieme sono come lo yin e lo yang, come una tempesta perfetta. Insieme si perdono in un tunnel molto oscuro da cui trovaranno la forza di uscire. Non posso anticiparvi nulla sull'evoluzione della trama e su come i personaggi reagiranno ai diversi e sorprendenti colpi di scena che Cristiano Pedrini inserisce. Ciò che posso sicuramente dire è che leggere questo romanzo è come assistere ad una piece teatrale.

Evan e Connor sono circondati da personaggi che interpretano diversi ruoli nelle loro vite. Vi è il professore che guida, la zia che insegna e la madre che assiste. Ma questi ruoli non rimarranno fissi per l'intera narrazione.

In conclusione, lo stile dell'autore è scorrevole e profondo con una narrazione in terza persona quasi poetica. Vi consiglio di leggere questo romanzo perchè insegna come davvero la speranza è l'ultima a morire e come il perdona sia un arma potentissima.

Claudia Trovato
LCDL

giovedì 28 dicembre 2017

Recensione: Segreti d’argento (Silvers Vol. 2) di Patricia Logan

Bentornati Cercatrici e Cercatori, vi parlo di SEGRETI D'ARGENTO di P. LOGAN, tradotto dalla Quixote Traslations. Un libro che di protagonisti ne ha ben tre. L'affascinante Rome il bellissimo Thom e l'esuberante Pepper.

TITOLO: Segreti d’argento
AUTORE: Patricia Logan
AMBIENTAZIONE: Texas
TRADUZIONE: Virginia Rustici ed Elisa Zabini per Quixote Translations
GENERE: Contemporaneo
FORMATO: E-book
COSTO: 4,24 Gratis in abbonamento K.U

TRAMA:
Alcuni tengono dei segreti chiusi nel loro cuore… e quelli sono i segreti che possono farti finire ammazzato. Rome Wilkins spera di poter iniziare una nuova vita, libero da operazioni sotto copertura e pericoli imminenti. Come SEAL della Marina, impegnato in operazioni segrete, Rome è il miglior assassino che il governo americano abbia a disposizione. Quando lo chiamano, operazione dopo operazione, sembra che i suoi grandi piani gli scivolino via dalle dita.
Thom Akecheta, un nativo americano, soldato come lui e veterano della Marina, lavora nell’ufficio di Houston dell’FBI come scienziato forense. La sua immediata attrazione per il bellissimo ed enigmatico Rome è complicata dall’attrazione che prova per Pepper Rawlings, la sua giovane partner di laboratorio. Thom la desidera da molto tempo e adesso si trova in lotta con ciò che prova per entrambi.
Pepper, originaria di Londra, sogna di essere più di quello che è. Dopo essere uscita dall’Accademia dell’FBI di Quantico, Virginia, come migliore del suo corso, fa coppia con Thom e il suo interesse per riservato e sexy scienziato è immediato.
Quando però l’incontro casuale con Rome Wilkins si evolve in una relazione seria e piena di passione, Pepper si chiede se riuscirà mai a unire quei due guerrieri feriti e a rendere il suo sogno una realtà.
Quando tutti e tre iniziano a frequentarsi, nessuno di loro si aspetta che il governo li chiami ancora una volta in servizio, gettando le loro vite in un pericolo terribile.

Recensione:
Rome Wilkins è un Ex SEAL dei Marines, spera di poter iniziare una nuova vita, libero da operazioni sotto copertura e pericoli imminenti, tanto da aver iniziato da molti mesi una relazione con Pepper Rawlings, una giovane donna di origine londinese.

Dopo essere uscita dall’Accademia dell’FBI di Quantico in Virginia, come migliore scienziata del suo corso, Pepper da qualche mese lavora in coppia con Thom nell'ufficio di Houston, il suo interesse per  il riservato e sexy scienziato è stato immediato.

Thom Akecheta è un nativo americano, veterano della Marina, lavora nell’ufficio di Houston dell’FBI come scienziato forense.
La sua immediata attrazione per il bellissimo ed enigmatico Rome è complicata dall’attrazione che prova per Pepper, la sua giovane partner di laboratorio nonchè fidanzata di Rome. L'ex Seal a sua volta ricambia l'immediata attrazione per il bellissimo ex marines.

Avevo già letto storie con menàge a trois, due uomini etero e una donna. La diversità di questo trio sta nella bisessualità dei due uomini.
La scrittrice in questo erotico, ha affrontato un tema delicato come il trauma post traumatico dei soldati americani dal ritorno dal fronte che sia stato afgano, iracheno o altro.
Quindi non leggeremo solo di scene fortemente erotiche molto hot a tre, e ce ne sono sono di molte calienti, a volte in stile acrobatico ;).
Anche se naturalmente in 170 pagine, una storia d'amore, non con due, ma con tre protagonisti, tutto risulta un po' affrettato e poco approfondito, soprattutto il passato dell'unica protagonista femminile che è assolutamente assente.

L'impressione che ho avuto da questa storia d'amore non canonica, è che l'autrice abbia voluto far avverare a ogni veterano che si incontra nel libro, (ricordo che questo è il secondo libro della serie Silver), il loro sogno più segreto, come una sorta di ricompensa per le loro ferite fisiche e psicologiche, dopo aver servito la loro patria.

La scrittura è fluida e semplice, si legge tutto molto velocemente, raccontato dai i pov di tutti e tre i protagonisti.
Per chi ama il genere non ne resterà deluso.
Di mio posso dire che rimango fedele ai menàge a trois dove il trio è assolutamente etero, l'idea di due uomini stupendi, totalmente concentrati su una donna è sempre molto stuzzicante, almeno per me :D
Alla prossima!

Virgy
LCDL

Recensione: Tra mille baci di addio di Vanessa Sobrero

Carissime lettrici oggi vi parliamo di Tra mille baci d'addio di Vanessa Sobrero, edito dalla Les Flaneurs. Vediamo di cosa parla questo romanzo.

Titolo: Tra mill baci d'addio
Autore: Vanessa Sobrero
Editore: Les Flaneurs
Genere: Contemporaneo
Pagine:229
Costo: 2,99
Gratis in abbonamento in K.U.

Trama:
Milano, una notte come tante altre, la solita discoteca e una folla di infinite persone.
Quando Veronica esce con le sue amiche, ancora non sa che quella serata segnerà l'inizio della storia che sconvolgerà la sua vita. Non sa che quel cambiamento ha un nome: G.
Una sola lettera che diventa una maledizione, un ragazzo dalle mani calde e il cuore di ghiaccio che le fa spazio tra le sue lenzuola ma non nella sua vita.
Veronica lo cerca disperatamente, anche quando sembra irraggiungibile, anche quando fa più male che bene. Non ne può fare a meno, perché in lui vede l'amore che ha sempre desiderato. 
Riuscirà G a darle quello di cui ha bisogno, oppure lei dovrà trovare il vero amore dentro se stessa?

Recensione:
Tra mille baci d'addio non narra una storia d'amore o almeno non del tutto. Veronica e Gabriele sono due persone qualunque che si incontrano per caso e che incominciano una sorta di relazione basata, soprattutto, sull'attrazione fisica. Veronica è una studentessa universitaria che nasconde numerose fragilità; G. invece è un ventiseienne che vive la vita liberamente. Il loro incontro avviene in discoteca ed è lì che scoppia la passione. Da quel momento in poi i due sembrano non riuscire a fare a meno l'uno dell'altro. Durante tutta la narrazione si avvertono fortemente il cuore e i sentimenti che l'autrice dona al personaggio di Veronica, che presenta più sfumature rispetto al famigerato G. V. è un insieme di contraddizioni, di decisioni prese e di ripensamenti. I suoi pensieri e i suoi sentimenti non seguono percorsi lineari e decisi, ma sembrano percorrere sentieri impervi e sconosciuti. Lei stessa crede a ogni parola e a ogni gesto che compie ma non ha la forza necessaria per mantenere con fermezza le decisioni prese. Veronica non fa altro che agire, pentirsi, fuggire, ritornare e poi di nuovo, in un ciclo continuo. V potrebbe essere ognuna di noi con la sua necessità di conoscere l'altro, di avere le risposte e di essere amata. Ciò che lei desidera è l'amore. Ma più lo desidera più sembra allontanarsi. La nostra protagonista soffrirà ma farà anche soffrire sino a un punto di svolta. 
Gabriele è un personaggio che rimane avvolto nella nebbia. Lui pone le domande giuste che ci permettono di conoscere Veronica, ma di lui sappiamo davvero poco. Ciò che si avverte è che continua a dare segnali contrastanti alla povera V che si aggrapa a quei piccoli ami che lui continua a lanciare nel mare della loro relazione. 
Non posso anticiparvi nulla riguardante l'evoluzione della loro storia, ciò che posso dire è che sebbene l'autrice narri una storia “vera” ambientata a Milano, il romanzo manca di contesto e di approfondimento. Lo stile è scorrevole con diversi punti di riflessione, ma avrei voluto trovare anche la presenza di altri personaggi che potessero guidare meglio Veronica nelle sue scelte. V ha delle amiche di cui conosciamo i nomi e poco altro. Un altro aspetto che non ho molto apprezzato è la rapidità con cui Veronica cade nell'incantesimo di Gabriele rendendola quasi una piccola “stalker”, in quanto lei ha davvero bisogno di sapere e Gabriele darà poche rassicurazioni su questo aspetto. Avrei anche preferito che tra i due protagonisti avvenissero più dialoghi invece dei continui messaggi con cui comunicano. 

In conclusione consiglio questo libro a tutte voi che avete vissuto una storia d'amore e dannazione.

Claudia Trovato
LCDL

Cover Reveal PICCOLE BUGIE di Jennifer Miller

COVER REVEAL 
"PICCOLE BUGIE"
Jennifer Miller 


TRAMA: 
PICCOLE BUGIE Una piccola bugia detta a fin di bene può cambiare drasticamente il corso delle cose... Come ogni ragazza innamorata di diciotto anni, Olivia sognava di vivere per sempre felice e contenta con l'amore della sua vita. Luke è tutto ciò che ha sempre sognato, fino a quando si trova ad ascoltare qualcosa che non avrebbe dovuto. Pochi secondi, e il suo cuore va in mille pezzi. Olivia cerca di affrontare la cosa nell'unico modo che conosce: scappa, lasciandosi alle spalle la famiglia, gli amici e il ragazzo che ama. Alla ricerca della serenità e di una via di fuga, Olivia pensa di trovarle in un bad boy compassato di nome Deacon. Lui infatti è l'esatto opposto di Luke, e la cosa a Olivia non dispiace affatto. Sono passati sette anni, Olivia è cresciuta, è diventata più saggia e sta tornando a Chicago per iniziare una nuova vita e riallacciare i rapporti con la sua migliore amica, Pyper. Quello che non si aspetta è di trovarsi di nuovo faccia a faccia con il ragazzo che si era lasciata alle spalle e di scoprire che, nonostante se ne sia andata, i suoi sentimenti sono rimasti gli stessi. Riuscirà Olivia a mettere da parte la sofferenza nel suo cuore e a fidarsi di nuovo di Luke? Riuscirà a tagliare i ponti col passato, oppure continuerà a permettere che la sua vita venga influenzata da piccole insinuanti bugie? 

Chi è Jennifer Miller?
Jennifer Miller è nata e cresciuta a Chicago, ma ora vive in Arizona, luogo che considera casa sua. L’amore di Jennifer per la lettura è iniziato fin da bambina e l’ha accompagnata durante tutta l’adolescenza, crescendo sempre di più fino all’età adulta. Quando aveva nove anni, Jennifer ha vinto un concorso letterario con una con una storia fantasy di una ragazzina che aveva come animale domestico un unicorno, e da lì ha capito che i sogni non devono rimanere chiusi in un cassetto ma bisogna inseguirli con tenacia e, se possibile, sognare in grande. Ma la cosa più importante per lei è essere madre e moglie, ed è grata alla sua famiglia che la ama e la sostiene nelle sue scelte. Ha una dipendenza per le borse e le fragole ricoperte di cioccolato, ma fino a ora nessuno si è preoccupato di curarla. 

mercoledì 27 dicembre 2017

Cover reveal di "Sweet. Una dolce conquista" di J.Daniels

Cover reveal 
"Sweet. Una dolce conquista" 
J.Daniels

In un sapiente mix di divertimento, sensualità e un po' di zucchero, questa commedia vi conquisterà con la sua freschezza e i suoi protagonisti unici e sopra le righe: la pasticciera tutta pepe Dylan e l’irresistibile “ragazzo dei numeri” Reese, che non esiterà a tirare fuori tutto il suo fascino e tutta la sua sensualità. Sweet. Una dolce conquista sarà disponibile in edizione digitale e cartacea in tutti le librerie a partire dal 25 Gennaio

Titolo: Sweet. Una dolce conquista 
Autore: J. Daniels
Editore: Always Publishing
Genere: Un contemporary romance 
Pagine: 280
Trama: Cosa succede quando una pasticciera tutto pepe incrocia sul suo cammino il contabile più sexy di tutta Chicago? Le scappatelle ai matrimoni non portano mai a nulla di buono, soprattutto se il matrimonio è quello di un ex-fdanzato. Chi indugia in questo vizioso passatempo conosce le regole. Entra. Rimorchia. Esci. Nessuna aspettativa di una relazione. Solo sconcio sesso da matrimonio. Dylan Sparks conosce il protocollo. E anche se sperimenta il miglior sesso della sua vita con un perfetto sconosciuto mortalmente affascinante, è assolutamente decisa a mettere la parola fne alla loro avventura insieme con la serata. Quello che Dylan non immagina è che a Reese Carrol delle regole non importa nulla. Lui vuole più che una sola notte, e sa di essere troppo irresistibile perché Dylan si lasci sfuggire quest’occasione. Reese non vorrebbe mai lasciarla andare. Dylan è decisa a proteggere il suo cuore. Chi avrà la meglio in questa dolce dipendenza, combattuta a colpi di ironiche battaglie e tregue bollenti? Sex and the City incontra Mr. Sbatticuore in questa commedia romantica provocante, sexy e sorprendentemente divertente. 



"Vi sfido a non chiudere questo libro con un sorriso enorme sul viso e la consapevolezza che la glassa alla menta non è fatta solo per essere spalmata sulle torte…" Jodi Bibliophile - Goodreads 

Gli posso dare 10 stelle? NO? Okay, allora 5 MEGA FANTASTICHE STELLE!" HRSTINA - Goodreads 

"Amo Reese perché ho questa folle ossessione per i commercialisti? Già, l’ho detto! È un protagonista da svenimento. Reese è l’uomo che vorresti incontrare, di cui ti vorresti innamorare e poi farci dei bambini." Jacqueline's Reads 

"Sweet Addiction porta le relazioni occasionali ad un livello tutto nuovo di divertimento. Non ridevo a crepapelle in questo modo da quando ho letto Mr. Sbatticuore. Questo libro tocca tutte le note giuste di divertimento, vivacità e coinvolgimento. Da dipendenza!" BLUSHING READER - Goodreads

Chi è J. Daniels?
J.Daniels è l’autrice New York Times e USA Today bestseller della Sweet Addiction Series, della Alabama Summer series e della Dirty Deed series. Preferirebbe preparare dolci che cucinare, ascolta la musica a volume decisamente troppo alto e adora scrivere storie che i suoi bambini non leggeranno mai. Suo marito e i suoi fgli sono i suoi più grandi amori, i cupcake seguono immediatamente al secondo posto. A J. piace leggere qualsiasi cosa su cui riesca a mettere le mani, ma le sue storie preferite sono quelle che comprendono maschi alfa con un lato dolce. 

Vi lasciamo con un gustoso estratto di SWEET. UNA DOLCE CONQUISTA

Gli ospiti si stanno facendo strada lungo il corridoio che porta in un’altra ampia sala, molto probabilmente dove si terrà la cerimonia. Un’enorme scalinata, larga abbastanza da far salire una accanto all’altra dieci persone, porta a un secondo piano e mentre inspiro, il profumo di legno antico e di calle mi riempie i polmoni.
Dannazione. Questo matrimonio sarà ultra-chic.
«Eccovi qui. Porca puttana Dyl, sei sbalorditiva! È nuovo quel vestito? E quando me lo presti?» La mia bellissima migliore amica è agghindata in un vestito blu navy in stile impero e porta i capelli castani, del colore del cioccolato scuro, tirati indietro in un elegante chignon.
«A Justin verrà un colpo quando ti vedrà» sussurra nel mio orecchio, mentre mi scioglie dal suo abbraccio.
Preferirei che cadesse morto stecchito alla mia sola vista, ma non sono così fortunata. «Grazie. Tu hai un aspetto fantastico, come sempre. Com’è la sposa?» Con le dita dà volume ai riccioli biondi che mi scendono oltre le spalle e si allunga per dare un bacio a Joey su entrambe le guance.
«Irritante. Andiamo, avete bisogno entrambi di trovarvi un posto a sedere, e alla svelta. Stiamo per cominciare». Mi afferra la mano tra le sue e io mi tiro appresso Joey, mentre torniamo indietro e andiamo dritti nella stanza chiamata Sala Grande.
«Okay, dov’è che si trovano tutti i ragazzi sexy?» Joey ispeziona la stanza, praticamente saltellando sul posto. Il ragazzo è a caccia e ha un chiodo fisso, e prevedibile, in testa.
Scuoto la testa nella sua direzione. «Potresti per favore provare a tenertelo nei pantaloni, durante la cerimonia? Tecnicamente, tu saresti il mio “più uno” quindi potresti anche aspettare fino al ricevimento per darci dentro con un uomo fortunato».
«Non faccio promesse, cupcake». Si liscia il vestito e agita le sopracciglia verso di me mentre Juls tende una mano, indicandoci il lato sinistro della stanza.
«Lo vedete l’uomo con la coda di cavallo seduto in quinta fila, verso la fine?»
Rido, e lei spalanca gli occhi. «Coda di cavallo? Non avevi detto che Ian ha la coda di cavallo!»
«Be’, ce l’ha. E me la fa tirare quando sto venendo».
«Porca Miseria. Vai così, Juls!» Joey comincia a sventolarsi la faccia e so che avrei bisogno di fare lo stesso. Le mie guance all’improvviso sembrano andare a fuoco. Anche se non dovrei essere così sorpresa dal commento della mia migliore amica. Tra tutti e tre, siamo decisamente troppo ossessionati dall’appendice maschile.
«Comunque», continua con un certo tono, «i tre uomini dall’aspetto egualmente delizioso accanto a lui sono tutti suoi colleghi. E Billy», incontra lo sguardo ansioso di Joey, «è quello vicino ai due posti vuoti. Voi ragazzi fareste meglio a sbrigarvi a occuparli, prima che lo faccia qualcun altro. Oh merda!» Dà un’occhiata al suo orologio e ci spinge in avanti, dentro la stanza. «Sedetevi. Presto».
Si allontana ticchettando sui tacchi, mentre io fisso la navata centrale, che la sposa percorrerà da un minuto all’altro.
Merda. Non posso percorrere quella navata fino al mio posto. Ti attiri addosso qualche strano tipo di legge del karma, a percorrere lo stesso cammino che sta per fare la sposa del tuo ex ragazzo. No, grazie. Non ho bisogno di questo genere di presagio.
«Andiamo». Afferro la manica di Joey e lo tiro con me verso il lato sinistro della stanza, avanzando velocemente lungo le file di sedie finché non ci fermiamo alla quinta fila. Ian, Mr. Coda di Cavallo, alza lo sguardo e mi sorride. Ooooh, è carino.
«Scusami» dico piano. Avanzo di un passo tra le sue lunghe gambe e la sedia davanti a lui, cercando di farmi strada velocemente verso i due posti vuoti. Non c’è molto spazio in cui svicolare e, dentro di me, rido al pensiero del mio muscoloso assistente di un metro e novanta che fa lo stesso balletto proprio dietro di me. Le luci cominciano ad abbassarsi, indicando che la cerimonia sta per iniziare, così mi muovo più velocemente, con Joey che spinge contro la mia schiena.
«Oh, merda». Il mio tacco scivola sulla manica di una giacca appesa allo schienale di una sedia e cado all’indietro, crollando direttamente in grembo all’uomo seduto due sedie dopo Ian. Le sue mani mi afferrano velocemente alla vita e io sussulto al contatto.
Oh, grandioso. Bel lavoro, Dylan.
Guardo lentamente in basso e vedo il paio di mani più sexy su cui abbia mai posato gli occhi. Sono grandi, con le dita lunghe, e stringono con fermezza i miei fianchi, la pelle leggermente abbronzata contrasta meravigliosamente con il mio vestito nero, e nel frattempo sento delle risate provenire da dietro di me e dal mio fianco. I miei occhi guizzano verso Joey che sta sorridendo apertamente, lanciando occhiate divertite alle mie spalle verso chiunque sia la persona a cui sono finita seduta in braccio. Mi alzo velocemente e mi giro, dando una prima vera occhiata all’uomo con cui il mio culo ha appena fatto conoscenza. «Oh, merda». Rimango a bocca aperta, guardando un sorrisetto formarsi all’angolo della sua bocca perfetta. Oh Dio, voglio quella bocca su di me. Piena e rosa, con un solco evidente che corre giù nel mezzo del labbro inferiore. La sua lingua guizza fuori e lo lecca lentamente. 
Wow.
«Quello lo hai già detto, amore».
Porca puttana, quella voce. Ma scherziamo? Bassa e dolce, riesco quasi a sentirne il sapore. I miei occhi scansionano velocemente il resto del suo viso, mentre Joey mi dà una gomitata nella schiena, sollecitandomi ad andare avanti.
Si fotta. Può aspettare un secondo e permettermi di bearmi dello spettacolo davanti a me. Ha un fisico in forma, scolpito, fa sicuramente buon uso di un abbonamento in palestra. Capelli castano scuro, perfettamente scompigliati e leggermente troppo cresciuti, impressionanti occhi verdi, che sono incollati ai miei, e una mascella forte. Gesù, questo ragazzo è vero?

domenica 24 dicembre 2017

Recensione: Point Break - Book One: in the city (Living NY #2) di Marion Seals

Carissime, oggi Fra vi parla del nuovo romanzo di Marion Seal: Point Break, II volume della serie Living New York.

Titolo: Point Break - Book One: in the city (Living NY #2)

Autore: Marion Seals
Editore: self pubblishing
Costo:  2,99
Pagine: 490
Genere: rosa suspense
Trama:
Il destino li ha fatti incontrare.
Il pericolo li ha costretti a fuggire.
L’amore li metterà di fronte ai loro limiti.
Randy Bennett ha sempre saputo ciò che voleva da New York: la possibilità di essere se stesso e di realizzare tutti i suoi sogni.
Per Charlotte Davis la City è una porta chiusa su un passato ingombrante, ma anche un nuovo lavoro, fatto di certezze e razionalità.
Ryons e Finnigan, ex Forze Speciali e contractor alla BLACK EAGLES, vedono nella metropoli il luogo dove poter continuare a fare ciò che hanno sempre fatto: proteggere le persone, lasciando scorrere il tempo in una rassicurante routine.
La Grande Mela, però, ha in serbo per tutti loro una sorpresa.
Ognuno di loro sarà messo alla prova, con il rischio di perde



Recensione:

Le coppie ridono e flirtano, mentre i single, l’altra faccia della medaglia, si affannano per non restare soli, stanotte. Io non appartengo a nessuna delle due categorie: non ho qualcuno accanto a me e neanche lo cerco. Non più.


Dopo aver divorato per la seconda volta Big Apple primo romanzo di questa serie mi sono buttata a pesce su questo libro credendo di ritrovare l'aria gioviale della storia di Dora e Lex, invece l'autrice cambia drasticamente rotta vertendo su un altro genere: il rosa suspense.
La vena thriller fa percepire "l'aria" diversa e anche i personaggi sono estremamente diversi da come ci appaiono nell'altro volume. Se la prima storia ha una vena divertente è perché i primi due protagonisti hanno una maniera divertente di buttarsi nella vita, la differenza sta anche nel raccontare in questo capitolo due storie in parallelo diverse inestricabilmente legate dalle circostanze del fato. 

È un libro che mi è piaciuto anche se forse l'aver riletto Big Apple mi ha un pò disorientato perché mi aspettavo un libro dello stesso filone, sì con suspense, ma leggero e ironico. Invece la scrittrice ha cambiato completamente "manto" dando al romanzo un aspetto più serio che punta molto sull'emozionalità, un libro che fa riflettere.

Come la fine di Big Apple ci lasciava presagire i protagonisti di questo libro sono due coppie o meglio sono quattro persone che provano in maniera ineluttabile attrazione, Randy e Iceman e Charly e Ryons, anche in questo caso si cambia rotta perché le due doppiette come avete intuito sono una coppia etero e una m/m , è raccontato in prima persona e presenta 4 Pov.
Charlotte è la cugina rompipalle e un pò con la scopa nel sedere di Dora, in Big Apple la intravediamo alla fine e mai mi sarei aspettata di provare così tanta empatia, invece è una donna con un bagaglio emotivo bello tosto che per proteggersi dalle delusioni della vita diventa praticamente un robot, apparentemente priva di empatia nasconde in sé una natura passionale autorepressa, uno strato di ghiaccio che però inizia a incrinarsi .
Ryons è forse uno dei personaggi che ancora non si è  mostrato completamente, è un uomo forte, autoritario, un uomo abituato al comando,  tutto d'un pezzo è coopropietario di un agenzia di guardie del corpo integerrimo e serio.
Randy che nel primo libro lo abbiamo conosciuto come un personaggio divertente, sopra le righe e apparentemente senza pensieri, invece si dimostra un personaggio dal passato travagliato e dai sentimenti profondi che mi ha colpito particolarmente. Ha una forza enorme nonostante possa sembrare nel duetto mm " il sesso debole", ci fa vedere cosa si nasconde dietro alla sua sagacia e alla sua empatia alla vita, si mostra con mille sfaccettature.
Ice è forse il personaggio più complesso  del romanzo, è la personificazione dell'uomo macho e maschio per eccellenza, fisicamente prestante e rude, mascolino, con un passato da militare della Marina americana. Lui è un  ex navy seals, lavora da qualche anno presso la compagnia di guardia del corpo di cui Ryons è cooproprietario, e come avrete capito è l'altra metà della coppia di Randy, ma, sì c è un ma, lui è un non risolto, non accetta la sua natura prova attrazione repulsione verso gli uomini ma non è attratto dalle donne, quindi direste voi è omosessuale invece lui non si considera sbagliato lui non è gay. Perché per molti l'omosessualità o meglio l'omosessuale è uno scherzo della natura, un aberrazione, in molti posti qualcosa da estirpare, cacciare reprimere, qualcosa non percepito come accettabile soprattutto in certi contesti come l'ambiente militare, prettamente maschile e cameratesco.

Non rivelai mai a nessuno ciò che ero: il clima alla base era pesante, per quelli come me. Tutto era relegato nel regno del non detto, nessuno chiedeva e tu non eri obbligato a rispondere, ma se ti scoprivano in atteggiamenti ambigui venivi congedato con disonore.

La cosa che più mi ha colpito del libro  è il fatto che nonostante si racconta di due coppie agli antipodi una "normale" e una "sbagliata" , non gira tutto intorno alla "coppia" quanto all'individuo e alla ricerca di sé, all'accettazione di se stessi e della propria natura qualunque essa sia sessuale o personale.
Noi diamo al mondo una proiezione di noi, alcuni sono esattamente come li vedi, altri invece si nascondono dietro armature o maschere per essere idonei ai parametri societari ma non solo perché fondamentalmente provano un senso di inadeguatezza.
Il romanzo cattura perchè parla di tematiche molto importanti e complesse come la sessualità, l'accettazione di sé, le cicatrici dell'anima, il proprio trascorso che influenza poi le proprie scelte e l'ambiente societario circostante che influenza pensieri e azioni .
Volutamente Non vi ho parlato del thriller perché a mio avviso è la componente da scoprire pian piano,  odio quando nelle recensioni mi viene svelata...
Il libro finisce con una "non fine " ma con l'inizio di un'avventura che scopriremo nel secondo libro ma che assolutamente non è un cliffanger da "scapottare" , sono veramente curiosa di leggere il seguito speriamo che febbraio arrivi in fretta

Fra

LCDL



Recensione: La viandante di Jane Harvey-Berrick

Carissime, oggi vi parliamo del secondo volume di The travelling series, La viandante di Jane Harvey-Berrick, che conclude le vicende di Kes e Aimee.


Titolo: La viandante
Autore: Jane Harvey-Berrick
Editore: Delrai
Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 370
Data di uscita E-book: 28 dicembre 2017
Prezzi E-book: 2,99 euro
Cartaceo: 16,50 euro


Sinossi:
Scegliere tra carriera e amore è difficile, Aimee si trova di fronte a un bivio: Kes, il suo circense, il ragazzo che le ha nascosto la verità su se stesso, o il sogno di diventare una maestra elementare. Non può dimenticare la passione che li ha uniti e non riesce a nascondere l’ammirazione vero l’uomo che ama, libero da ogni costrizione sociale. Lui è l’unico che sa volare, proprio come un gheppio, l’unico che la porterebbe sempre con sé, anche se la vita unita al destino è sempre lì, pronta a giocare i suoi brutti scherzi inaspettati. Ma ferire un circense vuol dire far sanguinare tutti gli altri, e nessuno può farlo senza pagarne le conseguenze. 


Recensione:


“Forse saremo bruciati insieme, ma forse avremmo volato abbracciati"

Il primo volume del viandante finiva con un cliffhanger che a mio avviso era perfetto e commisurato a quello che l’autrice ci aveva descritto finora. Il titolo del romanzo successivo, a mio avviso, è un grandissimo spoiler su quello che poi sarà la storia del romanzo e non vi nascondo che un po' mi aveva tolto la fantasia di leggere, come se sapevo già come si sarebbero svolte le vicende e mi avesse tolto il piacere della lettura.
Ma il modo di scrivere della Berrick nel primo romanzo mi aveva catturato a tal punto da farmi pensare che sicuramente sarebbe stata brava a portarci a questa scelta e avrebbe saputo catturarmi di nuovo. Nel primo ci ha mostrato la nascita di un’amicizia diventata amore nell’arco di tanti anni, mettendoci di fronte alla magia suscitata dal circo e dandoci questo contesto veramente nuovo nel mondo del romance.
Questo secondo volume parte un po' ingolfato, tanto lento nella vita senza scossoni di Aimee. Così tanto lento che non vi nascondo che mi sono subito frenata perdendo nuovamente la curiosità della lettura. Mi rendevo conto che se la Berrick era stata incredibile nel primo volume doveva superare se stessa e quel limite ormai raggiunto e non era per nulla facile.
Questo è un romanzo in cui vi dovete porre nell’ottica dei personaggi per capire questa lento e strascicato inizio. L’autrice ci mostra lo spaccato di vita di Aimee, la vita comune di tante altre persone che scelgono la sedentarietà, la sicurezza di un lavoro. La stabilità detta delle regole che agli occhi di chi non ha mai conosciuto le barriere delle pareti può risultare soffocante e stringente, così come riesce a essere la descrizione dell’autrice molto puntigliosa, dettagliata e poi si fa veramente poco e nulla.
Quello che veramente non ho molto apprezzato è la decisione di Aimee di mollare tutto il suo mondo conosciuto. È vero, non è stata propriamente repentina perché l’autrice ci ha accompagnato pagina dopo pagina a osservare l’impossibilità di integrazione di Kes, non soltanto dovuta alle sue origini nomadi, ma anche ai problemi legati alla sua dislessia che lo rendono a tutti gli effetti incapace a superare senza imbarazzo anche le più piccole situazioni.
Ho provato a immedesimarmi in Aimee, ho provato a immaginare questo fortissimo amore che li lega, eppure ho trovato difficile chiudere gli occhi e decidere di abbandonare la sicurezza per inseguire l’amore e l’ignoto. L’ho trovato poco ponderato per una come lei e soprattutto per tutte le questioni che aveva in sospeso da risolvere. Avrei preferito che l’autrice giocasse maggiormente sulla loro storia d’amore a distanza, sulle difficoltà e le conseguenti impossibilità a portarla avanti, invece di catapultarla di colpo a ciel sereno solo dopo le prime difficoltà di Kes. Perchè non è semplicemente abbandonare un lavoro sicuro, gli amici ma è stravolgere il proprio modo di vivere e le proprie abitudini.
Nonostante questo, nel momento in cui cambiamo universo, il ritmo diventa più coinvolgente, frenetico, più attivo. Ritroviamo i personaggi che abbiamo amato nel primo romanzo, si rinsaldano i legami, si ritorna alla magia, il tutto condito con una grande passione tra Kes e Aimee, sempre più legati.
Il mondo di Kes è il mondo delle luci della ribalta, dei riflettori sempre puntati, dell’adrenalina a mille. Un mondo che attira tutti e al tempo stesso crea paura in Aimee… e non vi nascondo che al tempo stesso anche a me che leggevo. Lei non voleva vedere e neanche io volevo guardare. Ho continuato a leggere con un senso di ineluttabile piantato sulla testa, un’ansia crescente.
Le prove che la vita metterà di fronte a Kes e Aimee non sono finite, saranno tante e molto pesanti. Non posso svelarvi nulla per non rovinarvi la lettura, ma posso dirvi che la Berrick non ci presenta una semplice storia d’amore finalmente coronata, ingarbuglia nuovamente le carte, le complica all’inverosimile facendo prendere ad Aimee decisioni veramente difficili.
Un romanzo dove compariranno tanti nuovi e interessanti personaggi che completeranno il quadro della vita di Kes. Nulla è semplice, nulla è scontato, ma l’amore ha una potenza unica e indescrivibile e da un certo punto in poi brucerete le pagine per scoprire cosa è successo e vi sembreranno troppe poche quelle che vi restano per completare il libro.
Anche questo secondo volume, non manca di eventi ed emozioni. Questa autrice che mi aveva conquistata con Il Viandante, è riuscita a trasportarmi attraverso un filo sottile tra realtà e finzione letteraria con la sua capacità di narrazione sincera e genuina dei due protagonisti. Attraverso le parole e i sentimenti, ti immerge nei loro stati d'animo sentiti come se la Barrick li avesse conosciuti personalmente.




Non sarà un percorso facile, Aimee, la voce narrante di questo volume è la vera protagonista di questa storia, non ha nessuna risposta alle incognite del futuro, proprio lei, la ragazza quadrata, responsabile, affidabile e prevedibile, si trova davanti a un bivio... è il cuore che comanda la sua testa, Kes e Aimee lo sanno bene e faranno di tutto per non perdersi.
Una pazzia seguire l'amore per un circense dallo spirito libero e lasciare una carriera, una fissa dimora, gli amici per inseguire un amore? Chi può dirlo questo? Come poter dare una risposta a questi protagonisti che solo con uno sguardo condividono lo stesso spirito? Certo è che si vengono incontro, entrambi si sacrificano l'uno per l'altra e ce l’hanno dimostrato a più riprese nel corso di questo volume.
Aimee non ha più dieci anni ma è la stessa ragazza che permetteva a quello strano ragazzino di arrampicarsi fino alla sua finestra, la stessa che ha sedici anni ha donato la sua verginità sapendo che dopo pochi giorni se ne sarebbe andato, la ragazza che si è perduta per anni e ha camminato nel buio per poi ritrovare il suo Kes, l'amore della sua vita.

“Mi sentivo connessa a una branca secondaria della storia, a un gruppo di persone avventuriere e pioniere a modo loro. Io ero Aimee Andersen, una ragazza nata in un piccolo paese che aveva seguito la legge del suo cuore e ne era felice”

Il destino è crudele ma anche una fonte di insegnamento in un mondo dove ognuno cerca il proprio posto e in alcuni casi come questo, è la magia che dietro l'illusione sprigiona il suo potere facendo sentire questa coppia a casa in qualunque posto si trovino, purché insieme.
Kes combatte per la sua Aimee, mantiene la promessa di condividere con lei qualsiasi segreto lasciandola entrare completamente nella sua vita abbattendo tutti i muri che aveva eretto, passando dall'incoscienza alla sensibilità e alla dolcezza... questo è Kes, una personalità ribelle ma che impara a capire a chiedere aiuto.
La Viandante è un'arrampicata lenta verso la felicità e una corsa a perdifiato attraverso l'odio e la disperazione; alti e bassi in una corsa infinita. Ma la cosa importante era fare quella corsa infinita in un viaggio lungo tutta la vita, una storia che difficilmente dimenticherò per i bellissimi messaggi che mi ha lasciato.
Una storia di amicizia, fratellanza, amore e tantissima passione, quella pura e speciale che ti scalda il cuore.

Mi mancheranno Kes, Aimee e i tutti i personaggi che ne fanno parte che hanno dato un quid in più alla loro storia  e che incontreremo nei prossimi volumi che non vedo l'ora di leggere. Tucker e Zef in questo romanzo mi hanno lasciato tanti dubbi e curiosità.
Leggetelo Cercatrici, immergetevi in questa bellissima storia dalla forza inesauribile e piena di magia.

Fabiana e Chicca
LCDL



Recensione: Ricatto proibito (Forbidden Trilogy Vol. 2) di Catherine BC



Care amiche Anita vi parla di Ricatto proibito, secondo volume della Forbidden Trilogy scritta da  Catherine BC.

Titolo: Ricatto proibito (Forbidden Trilogy Vol. 2)
Autore: Catherine BC
Editore: Self
Genere: Romance
Pagine: 162
Costo: €.0.99 Ebook

Trama
Quando si conosce il proprio nemico, non si temono gli scontri. Quando le regole sono chiare, non rimane che elaborare la propria strategia. Come si fa, però, quando le carte in tavola cambiano all’improvviso? Come si reagisce di fronte a un avversario che si spoglia delle sue vesti e si fa pericolosamente vicino?
Elisabeth conosce Paul da sempre: era il compagno di sua sorella ed è il padre di suo nipote Stephen. Un uomo egoista e cinico, abituato a giocare sporco, con cui si è confrontata più volte, uscendone vincente. Lui ora vuole vendicarsi, invadendo ogni suo spazio, fino a ricattarla sia nel lavoro che negli affetti.
Proprio a quel punto, tuttavia, il destino interviene nelle loro vite in modo inatteso, confondendo i ruoli, mostrando lati dell’uno e dell’altra del tutto nuovi, fino a far loro capire che la soglia fra l’odio e l’amore, a volte, può essere davvero labile.

Recensione
Con questo secondo romanzo della serie Forbidden Trilogy la nostra autrice dimostra maggiore maturità, come i protagonisti della nuova storia che ci racconta: decisamente non abbiamo a che fare con due adolescenti alle prime armi con i sentimenti e un bagaglio povero di esperienze. 
Il suo stile è migliorato, regalandoci emozioni di maggiore intensità, con un lessico ricercato e formalmente corretto. 
La storia narrata ha come protagonista Elisabeth, che abbiamo già conosciuto nel primo romanzo della serie. Anche qui la nostra Lizzie ci dimostra di essere una donna forte e indipendente, onesta e caparbia, disposta a sacrificare anche se stessa per chi ama.
Dovrà affrontare il suo demone personale, l'uomo che ha fatto soffrire le persone che lei ama e per le quali ha rinunciato a se stessa. Sarà proprio a causa di Paul, il padre di suo nipote Stephen, che il muro che ha eretto per anni attorno a se stessa, pian piano verrà scalfito e le rivelerà una realtà che fino a quel momento lei stessa ha faticato ad accettare.


Ho amato entrambi i protagonisti, la tensione che l'autrice ha saputo trasmettere attraverso le parole dei loro dialoghi, l'ironia di Paul. Un personaggio decisamente fuori dagli schemi, che riesce, pagina dopo pagina, a riabilitare un immagine davvero poco edificante di sé, cercando di rimediare come meglio può al male che ha fatto soprattutto a chi, invece, avrebbe dovuto proteggere.
La penna della nostra autrice ha saputo coinvolgermi e farmi apprezzare i suoi protagonisti, che, nonostante non vengano dettagliatamente delineati, mostrano il loro carattere attraverso dei dialoghi vivaci e frizzanti.
Unica pecca, la brevità del testo. Avrei maggiormente apprezzato un più lento evolversi degli eventi, con maggiore spazio alle descrizioni di ogni situazione.
Qualche refuso di poco conto e il passaggio dalla terza p.s. alla prima p.p. in un periodo, non hanno influito sulla scorrevolezza del testo, che ho letteralmente divorato in una notte.
Consigliato alle lettrici romantiche che amano le protagoniste "toste" e  i bad boy redenti.

"Love me or hate me, both will be in my favor; if you love me I will be forever in your heart, if you hate me I will be forever in your mind." [William Shakespeare]

Anita L.
LCDL




venerdì 22 dicembre 2017

Anteprima: L'ombra del principe di Cristiano Pedrini

Oggi vi presentiamo un'anteprima della Triskell: L'ombra del principe di Cristiano Pedrini in uscita il 29 dicembre.

Titolo: L’ombra del principe
Autore: Cristiano Pedrini

Genere: contemporaneo
Lunghezza: 235 pagine

Prezzo: € 4,49
Trama:
Connor Riley è un giovane medico brillante.
Evan Russell appartiene a una delle più prestigiose famiglie inglesi.
Un futuro certo e appagante aspetta il primo, mentre al secondo è riservato un destino già segnato da una malattia che non lascia scampo.
Due mondi che stanno per fondersi quando Connor viene scelto per assistere Evan durante una cura sperimentale. La sua unica certezza è quella di non volersi separare in alcun modo da quell'arrogante e introverso ragazzo che ha abbandonato ogni suo sogno in attesa della propria fine.


Anteprima: La scatola delle preghiere di Lisa Wingate

Vi presentiamo un nuovo romanzo in uscita il 3 gennaio per la leggereditore: La scatola delle preghiere di Lisa Wingate.




LA SCATOLA DELLE PREGHIERE 
ebook 6,99€
cartaceo 18€
pp. 265


TRAMA 

“La scatola delle preghiere è un capolavoro di narrazione e abilità.” Debbie Macomber

“Una storia che ci ricorda come l’amore può cambiare il mondo.” Patti Callahan Henry

 Quando Iola Anne Poole, un’anziana signora dell’isola di Hatteras, muore nel letto della sua abitazione, Tandi Jo Reese viene incaricata di risistemare la casa della defunta che è anche proprietaria del cottage in cui lei abita. In fuga da un matrimonio oppressivo e da un passato tormentato che continua a perseguitare anche il suo presente, Tandi è scappata insieme ai suoi due bambini e ora vive di fronte alla splendida e sontuosa villa vittoriana della signora Poole. Anche se le due donne non si sono mai conosciute, è stata proprio Tandi a ritrovarla, ormai morta, nel suo letto. E da quel momento inizia per lei un viaggio spirituale alla scoperta di quella strana casa, dei segreti che racchiude e, infine, di sé stessa. Il rinvenimento di ottantuno scatole minuziosamente decorate, ognuna delle quali rappresenta un anno della vita di Iola, le svelerà lo straordinario percorso di una donna vissuta nell’ombra: pensieri, desideri, speranze e paure di una personalità complessa, annotati su fortuiti pezzi di carta. E la lezione finale contenuta nell’ultima scatola avrà forse l’effetto di cambiare l’esistenza di Tandi per sempre…
Una storia di rinascita e speranza guidata dal potere unico e invincibile dell’amore e della fede.


BIO

Lisa Wingate, ex giornalista, è autrice di più di venti romanzi bestseller. Come scrittrice ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra segnalazioni e premi, in importanti concorsi letterari, tra i quali il Pat Conroy Southern Book Prize, l’Oklahoma Book Award, lo Utah Book Award, il Carol Award e il rt Booklovers Reviewer’s Choice Award. A incoraggiarla verso la scrittura è stato un suo insegnante del liceo, certo che in futuro avrebbe letto il suo nome su qualche romanzo. Per Mondadori ha pubblicato Non camminerai più sola (2017). Con La scatola delle preghiere fa il suo ingresso nel catalogo Leggereditore.



Anteprima: Gli effetti collaterali del Natale di Anna Nicoletto

Carissimi, vi presentiamo una nuova anteprima tutta natalizia e made in Italy, Gli effetti collaterali del Natale di Anna Nicoletto.

Titolo: Gli effetti collaterali del Natale
Autore: Anna Nicoletto
Genere: romance natalizio (novella)
Editore: Self Publishing
Edizione: e-book e cartaceo
Data di uscita: 23 dicembre 2017
Trama:
È una nottata caotica e all’aeroporto di Düsseldorf si respira una frizzante aria natalizia. Caterina è in attesa del suo volo, impaziente di tornare a casa a Los Angeles da James, il sexy fotografo che le ha rubato il cuore.
Poi il suo volo viene cancellato.
I suoi bagagli vengono persi.
E tutto sembra peggiorare di minuto in minuto…
Bloccata dall’altra parte del mondo e rassegnata a trascorrere un altro Natale da sola si rifugia in albergo, completamente immune al fascino della neve che cade fuori dalla finestra e delle luminarie che adornano la città vecchia.
Basterà la magia delle feste per svelare i segreti, cancellare le incomprensioni e trasformare un disastro annunciato nel Natale più bello?

Nota: È consigliabile leggere la novella dopo il libro "Gli effetti collaterali dell'amore", poiché si colloca successivamente alle vicende del romanzo.

Biografia autrice:
Anna Nicoletto vive a Padova con il marito, due figli e due gatti neri. Quando non scrive si divide tra i libri, la pizza e le maratone delle serie tv in lingua originale. Per Piemme ha pubblicato Gli effetti collaterali delle fiabe.

Serie Effetti collaterali:
#1- Gli effetti collaterali delle fiabe (leggibile singolarmente)
#2- Gli effetti collaterali dell’amore (leggibile singolarmente)
#2.5 - Gli effetti collaterali del Natale (novella sequel de Gli effetti collaterali dell’amore)
#3 - TBA (leggibile singolarmente)

Altri link utili:
Goodreads: http://bit.ly/2oYOdHV