sabato 7 ottobre 2017

Recensione: Stupide scommesse di Delia Deliu

Oggi vi racconto di un romanzo erotico uscito pochi giorni fa: Stupide scommesse d'amore di Delia Deliu edito da Eroscultura.

STUPIDE SCOMMESSE

SINOSSI
Davide Dama è un diciottenne che fa una scommessa con gli amici per dimostrare la sua capacità di seduzione, quindi vuole portarsi a letto Maria, una bella trentenne ubriaca, conosciuta in un bar. Quello che doveva essere il semplice divertimento di una notte, si trasforma nell’ossessione della sua vita e per anni lui continua a fare il cinico seduttore alla ricerca della donna senza un cognome che non riesce più a rintracciare.
Il destino fa conoscere al protagonista, nel frattempo diventato un avvocato famoso, Daria Conti, una giovane innamorata dello stile gotico. Lei ha tutto quello che lui desidera in una donna: è sensuale, affascinate, misteriosa, scaltra, sicura di sé. Ogni volta che la incontra, la giovane dark riesce a mandargli in tilt il cervello con la sua passione e la sua spudoratezza. Il cinico seduttore, nonostante le molte donne che frequenta, capisce che l’amore non è una bugia che i poeti hanno inventato e che alla fine nella vita tutto torna, il bene e il male che consapevolmente facciamo agli altri e che ci viene addosso come un boomerang. Quello che colpirà Davide sarà durissimo e assai doloroso. Perché la vita talvolta è sorprendente e non tutte le sorprese sono piacevoli. Come diceva Zig Ziglar: “La vita è un’eco. Quello che invii, torna indietro. Quello che semini, raccogli. Quello che dai, ottieni. Quello che vedi negli altri esiste in te.”

Recensione:
La storia è divisa da un introduzione del passato, il protagonista Davide Dama ha 18 anni, una sera al bar con i suoi amici, scommettono su di lui, su quanto possa essere capace di conquistare una donna con la sua sensualità e portarsela a letto; la scelta cade casualmente su Maria, seduta sola al bancone del bar, intenta a ubriacarsi, pur di dimenticare ciò che le è appena accaduto, e Davide ci riesce alla grande.
Riprende la storia con un Davide adulto, famoso avvocato, ormai trasformato e ridotto a un cinico seduttore, in cui per lui le donne sono solo un mezzo per il piacere e per l'oblio che il sesso momentaneo regala. 
Immagine
Eppure, non ha mai dimenticato quella donna del passato. Tra le tante donne che sono passate sotto le lenzuola, sotto o sopra di lui, conosce Daria, una ragazza alternativa, affascinante, attraente, dark, il cervello di Davide va in stand by e qualcos'altro prende vita quando è con lei. Inizia tra Davide e Daria un rapporto di ossessione in cui il seduttore diventa preda e la preda seduttore.
Se fino a questo punto le mie parole hanno incuriosito allora non dovete far altro che leggere questo libro, in cui il sesso la fa da padrona, come anche le terminologie "volgari", sempre inserite nel contesto giusto e mai sparate a caso. Apparentemente potrebbe sembrare il classico erotico, ma non è solo questo. La scrittura di questa autrice incuriosisce da subito instillando molta curiosità, ma vi assicuro che il colpo di scena e il finale lascia basiti, tipo mandibola sotto le scarpe, non potrete mai immaginarlo se non lo leggete. 
Immagine
Tra queste pagine una piccola lezione di vita, come monito per il nostro protagonista, ma credo anche per noi reali persone. Ciò che siamo, ciò che diamo, i nostri comportamenti e le azioni di ogni giorno, a prescindere da tutto, torneranno indietro raddoppiate, e allora sì che potremo capire quanto male o quanto bene abbiamo dato e fatto nella nostra vita.
Complimenti all’autrice.

Aurelia
LCDL

Nessun commento:

Posta un commento