lunedì 2 ottobre 2017

Recensione: Shake my colors 3 insieme oltre la notte di Silvia Montemurro

Carissimi, oggi vi raccontiamo del III e ultimo volume della trilogia Shake my colors, Insieme oltre la notte di Silvia Montemurro edito da Sperling & Kupfer.

Titolo: Insieme oltre la notte
Autore: Silvia Montemurro
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 187
Costo: €. 9.90

Trama:
«Non avrei mai immaginato che sarebbe potuto succedere. Mi ero convinta che lui sarebbe stato parte di me per sempre. Ma prima o poi, se non scegli tu, è la vita a farlo per te.» Per Laura, Paolo, Prisca, è l'ultimo anno delle superiori. Si avvicinano scelte importanti e il futuro si affaccia nelle loro vite con maggiore urgenza. Laura sta finalmente con Geo, e il loro rapporto sembra aver trovato il giusto equilibrio. Questo soprattutto grazie a lui, che si è trasformato nel ragazzo perfetto, attento e premuroso. Eppure Laura si sente inspiegabilmente inquieta, come se qualcosa le impedisse di godere a pieno di quella felicità a lungo sognata. E il pensiero di Paolo torna a fare capolino. Ma il suo migliore amico adesso è distratto. In classe è arrivata una nuova ragazza e lui sembra aver perso la testa per lei. Americana, bellissima, Sharon è anche una straordinaria pattinatrice. Oltre ad avere una nuova temibile rivale sul ghiaccio, Laura è travolta dalla gelosia, un sentimento che la lascia totalmente spiazzata, costringendola ancora una volta a interrogarsi sui propri sentimenti. Com'è possibile che, dopo tutto questo tempo, lei e Paolo non abbiano mai provato davvero a stare insieme? Una notte, nella loro casa sull'albero che ormai rischia di diventare solo un museo dei ricordi, le cose si ingarbugliano ulteriormente, complice una verità tenuta nascosta troppo a lungo. Laura e Paolo scelgono quindi di vivere le loro vite separati. Lei, con Geo accanto, affronta le sue sfide sul ghiaccio, ma è una farfalla con un'ala spezzata. Perché se Geo ha saputo mostrarle la bellezza dei colori e insegnarle la passione, Paolo è entrato nel suo mondo in bianco e nero, facendola sentire meno sola. Toccherà a lei decidere una volta per tutte di chi ha davvero bisogno, e sarà la scelta più difficile di sempre.

Recensione:
Dopo i primi due volumi mi sono più volte chiesta cosa ci fosse altro da raccontare in questa trilogia, credevo che alla fine del due ormai tutto avesse trovato un senso, una collocazione più o meno giusta che sia, ma evidentemente l'autrice e Laura avevano ancora tanto altro da raccontarci... forse perchè è proprio quando si perde qualcosa che si capisce il reale peso che aveva nella nostra vita, quanto effettivamente lo abbiamo dato così tanto scontato da metterlo in secondo piano, non concedergli tutta la nostra attenzione e tutto il nostro cuore.
Stavolta le carte in tavola mutano di nuovo e Laura da indecisa sembra proprio aver capito chi è finalmente che vuole nella sua vita e nel suo cuore. Ho apprezzato che uno ha saputo mettersi da parte mentre un altro ha saputo tirare fuori un pò di carattere... anche se a tratti non vi nascondo che l'atteggiamento di Paolo nei confronti di Laura non mi è molto piaciuto, quel suo non correre più da lei, non saperle leggere il cuore senza bisogno di usare parole, come se di colpo la fiducia di un'amicizia di una vita si fosse estinta.
Non vi nascondo che sono dovuta correre alla fine del romanzo per leggere il finale, lo faccio poche volte, forse questa è la terza e di solito mi capita quando ho così tanta tensione addosso da non riuscire a concentrarmi bene nel susseguirsi delle vicende.
Una volta letta mi sono tranquillizzata, come se il mio cuore e quello di Laura fossero sempre stati tanto in sintonia da sapere già su chi sarebbe ricaduta la scelta. In realtà poi tornando a leggere in ordine gli eventi, mi sono resa conto che il bello della storia non era neppure questo finalmente sospirato lieto fine, quanto la scoperta degli intrecci familiari tra la famiglia di Paolo e Laura. Un intreccio che mi ha lasciato proprio a bocca aperta e che vi dico mai e poi mai mi sarei aspettata e immaginata. Un intreccio che vi farà stare in ansia fino a quando ogni pezzo del puzzle non tornerà per magia al proprio posto.
Come al solito le parti più belle sono queste relative ai colori, che l'autrice sa pennellare così bene tra le righe, da farceli vedere alla perfezione anche a noi, nelle loro sfumature infinitesimali come se li scoprissimo oggi per la prima volta e come se, anche noi, vedessimo un mondo in bianco e nero.
E' un libro che accende di speranze, anche se sarò onestà con voi mi sarebbe piaciuto lo stesso anche senza questo finale... non dico altro per non rovinarvi il gusto della lettura.
Complimenti all'autrice per avermi incantato con le sue parole!


Fabiana
LCDL

Nessun commento:

Posta un commento