venerdì 20 ottobre 2017

Recensione: Sei dove sussulta il cuore di Simona Giorgino

Carissime lettrici oggi vi parliamo di "Sei dove sussulta il cuore" nuovo romanzo self di Simona Giorgino. Vediamo di cosa parla questo romanzo.

Titolo: Sei dove sussulta il cuore
Autore: Simona Giorgino
Editore: Self  Published
Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 357
Costo: 0,99 €

Trama: 
Alla fine della storica relazione con il suo ex ragazzo, Tessa si trasferisce a Milano per svolgere la professione per cui ha studiato: traduttrice e mediatrice culturale. Assunta presso una comunità di accoglienza, Tessa si dedica totalmente al lavoro dimenticandosi di vivere la vita, fino a quando, a partire da quello che sembrava essere solo un temporale passeggero in un normalissimo lunedì pomeriggio, le cose per lei cominciano inaspettatamente a cambiare. L’incontro fortuito con un fascinoso quanto sfuggente commercialista, l’arrivo in comunità di un ospite ribelle e dal passato misterioso e un impegnativo trasloco in un nuovo appartamento nella periferia milanese saranno la chiave che aprirà nuovamente la porta del suo cuore, tenuta chiusa per troppo tempo. Così, tra segreti scoperti casualmente, serate trascorse presso antiche osterie dall’aspetto pittoresco e un viaggio in Puglia dal sapore tutto familiare, Tessa si troverà a dover fare i conti con i suoi tormenti sentimentali e a prendere delle decisioni che cambieranno il corso della sua vita. 

SIMONA GIORGINO
Nata in provincia di Lecce nel 1986, insegna inglese nella scuola secondaria ed è da sempre appassionata di scrittura. Negli anni ha accumulato un numero imprecisato di poesie e racconti, e nel 2012 ha esordito con il suo primo romanzo, “Jeans e cioccolato”, seguito, l’anno successivo, da “Quel ridicolo pensiero”, entrambi pubblicati dalla 0111 Edizioni. Con la stessa casa editrice ha pubblicato l’e-book “Shaila”, mentre “Mille vie fino a te” è un racconto apparso nel 2015 sulla rivista letteraria “La Fornace” di Galatina.
“Sei dove sussulta il cuore” è il suo nuovo romanzo. 

Recensione: 
Carissime cercatrici oggi mi trovo a parlarvi del nuovo romanzo self dell'autrice Simona Giorgino. E' la prima volta che leggo un suo libro e appena mi è stato proposto di recensirlo per il blog ho accettato entusiasta perché è scattato subito il colpo di fulmine per il titolo e per la copertina.
Subito dopo sono stata incuriosita dalla trama, ma alla fine del romanzo il mio entusiasmo iniziale era un pò svanito...
Ho fatto passare un paio di giorni prima di mettermi al computer per scrivere il mio pensiero per raccogliere le idee dopo una lettura portata alla fine con pò di fatica. Simona Giorgino ci racconta di Tessa, una ragazza che dalla Puglia si trasferisce a Milano per lavoro e si troverà a vivere una situazione sentimentale tormentata e cercherà di rimettere in gioco il suo cuore dopo la fine della storia con il suo ex.
Mi trovo davvero in difficoltà a recensire questo libro perché, a mio parere, aveva tutte le potenzialità per essere una bella storia ma in alcuni punti la scrittrice si è persa dietro alla confusione di Tessa. Il libro è scritto molto bene, in prima persona, ma non sono riuscita a entrare in sintonia con  personaggio femminile, nonostante il dolore che investe la protagonista non sono riuscita a emozionarmi, non ho provato phatos con la storia e i personaggi.
L'autrice si è soffermata molto a  descrivere situazioni e luoghi, è stata molto pignola nel descrivere anche i particolari che a lungo ho trovato noiosi, mi hanno distolto dalla trama, facendomi perdere interesse per la storia. Non ha facilitato il fatto che ci sono veramente tanti personaggi e tante situazioni che, almeno a me, hanno solo creato un pò di confusione.
E' vero, la storia vuole mettere Tessa in situazioni "difficili" per farla uscire dal suo "torpore" sentimentale, ma forse così è stato un pò troppo. Sono rimasta confusa io, figuriamoci la povera Tessa!
Il finale mi ha lasciata un pò perplessa, e la domanda per l'autrice sorge spontanea, ci sarà un seguito?!
Forse le mie aspettative erano troppo alte e questo spiega perché sono rimasta un pò delusa, comunque la storia presenta delle grandi potenzialità per trasformarsi in una storia ricca di emozioni.

Alla prossimo lettura!!

Elena Bellini
LCDL
Carino

Nessun commento:

Posta un commento