giovedì 19 ottobre 2017

Recensione: Come due rette parallele di Alessia D'Ambrosio

Oggi Fra vi racconta di un nuovo romanzo rosa uscito da poco per la casa editrice Les Flâneurs EdizioniCome Rette Parallele di Alessia D'Ambrosio.

Titolo: Come Rette Parallele
Autore: Alessia D’Ambrosio
Editore: Les Flâneurs Edizioni
Collana: Eiffel
Formato: Digitale
Prezzo: 2,99€


Trama: Quando la vita che stai vivendo non ti offre più nulla, hai un’unica possibilità: cambiare. Isabella sogna un lavoro migliore, un riscatto in campo sentimentale, una vita sociale più dinamica. È con questi propositi che vola a Londra, città che le è sempre rimasta nel cuore. Durante la prima uscita con i suoi nuovi amici, Isabella si imbatte in Christopher, giovane avvocato in cerca di indipendenza. Complice un drink di troppo, i due ragazzi vivranno una notte di passione che li segnerà profondamente. Sebbene Isabella e Christopher decidano di dimenticare quell’episodio e continuare i propri percorsi su binari differenti, il destino si metterà in mezzo per farli incontrare di nuovo. Ma quanto vale una passione? E se in gioco ci fosse il vero amore? Christopher sarebbe disposto a rinunciare alla stabilità tanto agognata per una sconosciuta? E Isabella si precluderebbe davvero la possibilità di vivere una vera favola, con tanto di principe azzurro, per una storia che forse non ha futuro? Due rette parallele non possono incrociarsi, ma è davvero così semplice smettere di provarci?

Chi è Alessia D’Ambrosio?
Nasce a Roma il 10 marzo 1982, cittá in cui attualmente vive con il marito e i suoi due figli. Consegue la laurea in Lettere e Filosofia e un master in Giornalismo e critica musicale. Studia canto e teatro per 10 anni collaborando con vari gruppi musicali e compagnie nella realizzazione di progetti all’interno del panorama laziale. Attualmente scrive sul suo blog Ci Sto Dentro Ma Non Troppo.

Recensione:
Quando è arrivato il libro in lettura dalla Les Flâneurs Edizioni ero molto contenta perché li avevo già conosciuti con un'altra autrice della loro scuderia La Ferraro, e avevo veramente apprezzato il loro modo di lavorare, un testo "pulito" , una bella storia e una bellissima e attinente cover quindi sono partita abbastanza sicura.
La cover di questo libro mi aveva molto colpita, la trama mi intrigava quindi ho aperto il libro è mi sono immersa nelle sue spire, mi ha immediatamente catturata con uno stile fresco e scorrevole, racconta in doppio pov le storie di Christopher e Isabella che sembrano due rette parallele destinate a non intersecarsi mai.

Gli afferro le mani e sollevo entrambi i suoi indici, li metto vicini, davanti ai nostri occhi. «Io e te siamo così, due rette parallele. Possiamo camminare vicini, percorrere le nostre vite non perdendoci mai di vista, come i binari di un treno, ma non ci incontreremo mai. Il nostro non sarà mai un vero incastro, le nostre vite non potranno mai fondersi perché io e te saremo sempre e solo quello che siamo ora: due corpi che si cercano e si attraggono ma che non possono stare insieme».

Christopher ha un bagaglio emotivo molto pesante ha perso la sorella in un tragico incidente di cui lui si sente responsabile, ha un rapporto burrascoso da allora con il padre e la madre è impazzita letteralmente dal dolore cadendo in una gravissima depressione, dai 18 anni è fidanzato con Macy apparentemente la donna perfetta amica amante compagna di vita. È un avvocato e nonostante la famiglia sia ricca, lui volta le spalle al patrimonio per costruirsi un futuro da solo. E' un uomo che nasconde molte sfumature e molte ombre, è una persona orgogliosa, semplice che vuole guadagnarsi il suo posto nel modo, guida una macchina di seconda mano per lui vanto e simbolo della sua indipendenza, è un uomo che per tutto il romanzo ho stimato e al tempo stesso non comprendevo e biasimavo.
Isabella è orfana di entrambi i genitori, cresciuta da suo fratello maggiore è una ragazza che nella vita ha già sofferto, e dopo la rottura brutale con Roberto e la vita insoddisfacente anche nel campo lavorativo decide di abbandonare Roma per cercare di trovare fortuna a Londra. Lei è un personaggio fragile ma forte, dolce semplice sta cercando la sua strada.
È un libro intenso, che vola, scritto molto bene anche se devo dire il tema principale del libro, il tradimento, è uno dei miei limiti come lettrice, per una mia storia personale odio ferocemente tutto ciò che riguarda questo tema, quindi quando ho capito la direzione che stava prendendo ho storto il naso, eppure era talmente ben scritto che non potevo far altro che leggere per vedere dove l'autrice voleva portarci. Devo dire che sono contenta di averlo letto perché mi ha fatto riflettere, spesso ci si fa un'idea di un argomento bianca o nera e si difende ferocemente la propria posizione, senza però " fare il conto con l'oste".

Sì, è tutto sbagliato, eppure tutto così terribilmente giusto.

Alessia con la sua bravura ci porta a essere testimoni di un amore moralmente sbagliato, io per come sono fatta odio il tenere i piedi in due scarpe, ma come ho detto prima noi siamo spettatori, altro è essere i protagonisti, chi come me sa cosa vuol dire essere innamorati a prima vista sa che ti innamori in maniera irrazionale quasi chimicamente di qualcuno, e quando questo succede a qualcuno già impegnato questo diventa moralmente sbagliato. Ma amare può essere realmente sbagliato? Si può resistere all'amore? Si può amare seppur in maniera diversa due persone? Questi sono gli interrogativi che ci porremo, io continuo a trovare inaccettabile il tradimento ma credo comunque che questa storia meriti di essere letta.
Il libro porta altre storie che riguardano gli amici e parenti che restano secondarie ma che coinvolgono e legano vari temi l'omosessualità, il tradimento in numerose forme, l'amicizia, la capacità e l'incapacità di reagire al dolore.
Il libro non chiude con un clamoroso cliffanger ma lascia comunque molto in sospeso.
Ho amato particolarmente Percy l'amico gay di Isa, spero che nei prossimi capitoli possa avere il suo spazio perché è un personaggio che ha molto da raccontare e che ti conquista con ironia e cuore.
Ora sono molto curiosa di leggere il prossimo volume!

Fra
LCDL

Nessun commento:

Posta un commento