giovedì 5 ottobre 2017

English review: Trust di Kylie Scott

Girls, Ale is going to share with us her impressions on "Trust", a YA standalone published last July, by Kylie Scott. Let's see what she think the book

Title: Trust
Author: Kylie Scott
Serie: Stand alone
Kind: Romance; Young Adult
Pages: 374

Plot:
Being young is all about the experiences: the first time you skip school, the first time you fall in love…the first time someone holds a gun to your head.

After being held hostage during a robbery at the local convenience store, seventeen-year-old Edie finds her attitude about life shattered. Unwilling to put up with the snobbery and bullying at her private school, she enrolls at the local public high school, crossing paths with John. The boy who risked his life to save hers.

While Edie’s beginning to run wild, however, John’s just starting to settle down. After years of partying and dealing drugs with his older brother, he’s going straight—getting to class on time, and thinking about the future.


An unlikely bond grows between the two as John keeps Edie out of trouble and helps her broaden her horizons. But when he helps her out with another first—losing her virginity—their friendship gets complicated.

Meanwhile, Edie and John are pulled back into the dangerous world they narrowly escaped. They were lucky to survive the first time, but this time they have more to lose—each other.

Review:
This book went far beyond my expectations, I did not expect a story that could highlight bullying, body shaming and prejudice. I loved how the Author developed these arguments giving them the right emphasis, developing the romantic part at a time. The emotional growth of the characters is never forced, the empathy is total. Relationship of trust, friendship and love are real, natural as breathing.
In the midst of many YAs who represent kids as already experienced adults, I recommend a thousand times this book with characters full of doubts typical of this troulbing age, teens who make difficult choices, and discover love and life.

P.s. Mrs Scott, you’ve set high stardard with John Cole!
P.p.s. Pretty please, write Ander’s book!

Ale
LCDL

Recensione Italiana

Carissime, oggi Ale vi parla di un romanzo uscito da qualche mese in America, Trust, scritto dalla mitica Kylie Scott, che a quanto pare non si occupa solo di rock-star ma anche di ragazzini diciassettenni.

Titolo: Trust
Autore: Kylie Scott
Lingua: Inglese
Serie: Autoconclusivo
Genere: Romance; Young Adult
Pagine: 374
Prezzo ebook: 4,65 euro
Prezzo cartaceo: 14,25 euro

Trama
Quando sei giovane è tutta questione di prime esperienze: la prima volta in cui salti la scuola, la prima volta che ti innamori… la prima volta che qualcuno ti punta una pistola alla tempia.
Dopo essere stata tenuta in ostaggio durante una rapina al supermercato di zona, la diciassettenne Edie rivoluziona il suo approccio alla vita. Non sopporta più l’atteggiamento da snob delle sue compagne di scuola, né di essere maltrattata da loro, così si iscrive alla locale scuola pubblica e lì incontra di nuovo John. Il ragazzo che ha rischiato la propria vita per salvare la sua.
Mentre Edie inizia ad allentare i freni, John mette la testa a posto. Dopo anni spesi tra feste e a spacciare droga con suo fratello maggiore, ha deciso di cambiare vita: iniziando dall’arrivare a scuola in orario e pensare al proprio futuro.
Un insolito legame si crea tra di loro, mentre John tiene Edie lontano dai guai e l’aiuta ad allargare i suoi orizzonti. Ma quando lui l’aiuta con un’altra prima volta, quella di perdere la verginità, è quello il momento in cui le cose si fanno complicate.
Nel frattempo, Edie e John vengono trascinati di nuovo in una situazione pericolosa, come quella da cui erano scappati. Sono stati fortunati a sopravvivere la prima volta ma in questo caso hanno molto di più da perdere: loro due.
(tradotta da Ale)

Recensione


“La più comune forma di disperazione è non essere chi sei.” – Soren Kierkegaard

Inizio questa recensione con una citazione che calza a pennello con questa storia e il messaggio che racchiude: non lasciatevi condizionare. Non lasciatevi dire chi siete o cosa potete fare.

Pur essendo uno Young Adult, Trust è un libro crudo e non edulcorato, che rispecchia la società odierna e cosa possono comportare le interazioni sociali. La Scott è riuscita a far provare al lettore le insicurezze, i dubbi e le paure di quell’età travagliata dove un amore è per sempre e la vita termina con un rifiuto. Ma in questo romanzo c’è molto di più, è allo stesso tempo una critica ai ragazzi di oggi e un bellissimo messaggio pieno di speranza.

Ci sono esperienze che ti fanno rivalutare l’importanza delle cose, ci sono esperienze che ti fanno riconsiderare cosa è importante e a che punto sei della tua vita.
Trust è uno di quei libri che ti catturano sin dall’inizio, quelli che ti inchiodano dal primo capitolo e non puoi posare il libro.

"I proiettili sono permanenti. Tutto il resto è temporaneo."

Edie è una normale diciassettenne che aspetta di finire le scuole superiori per lasciarsi alle spalle la vita della piccola cittadina, quando una visita notturna al supermarket locale cambia la sua vita. Presa in ostaggio durante una rapina andata male, Edie vede la vita scorrerle davanti agli occhi. Una vita che potrebbe terminare in un modo assurdo, prima ancora di essere vissuta, se non fosse per l’intervento di un perfetto sconosciuto che rischia la sua vita per salvarla.
Agli occhi di tutti John è uno che porta guai, uno spacciatore, solo Edie conosce la verità. Edie sa a chi deve la propria vita.

“Lui è l’unico che mi capisce. Che sa com’è stato, cosa abbiamo passato quella notte,” dico. “E di sicuro lui è l’unico che ha rischiato la sua vita per salvarmi.”

Quando Edie torna a scuola, nulla è come prima. Sola, tartassata da continui atti di bullismo, decide di trasferirsi alla locale scuola pubblica. E proprio qui incontra di nuovo John Cole. John ed Edie instaurano un’improbabile amicizia, entrambi soffrono di stress post traumatico e i ricordi del giorno della rapina popolano i loro sogni e influenzano la loro vita. Da quel terribile giorno John ha deciso di cambiare e smettere di spacciare marijuana. Cerca di dare una svolta positiva alla sua vita, iniziando dallo studio. Se John ha deciso di mettere la testa a posto Edie non riesce più a concentrarsi sulla scuola, ed è intenzionata a recuperare tutte le esperienze che aveva rimandato.

"Va bene avere paura, Edie. Non devi però permettere che ti trattenga dal fare qualcosa."

Edie e John attraversano un’esperienza traumatica insieme. Qualcosa capace di cambiare le loro vite. Invece di lasciarsi sopraffare dalla paura, si aiutano a vicenda per superare quel momento. Edie e John non potrebbero essere più diversi, almeno in apparenza. Perché hanno in comune più di quanto sembri. E questa esperienza li porta ad avvicinarsi e li lega ancora di più. John è l’unico a capire cosa Edie stia passando. Lui è presente quando lei ha bisogno di lui. Quando gli amici di lunga data l’abbandonano, quando sua madre non riesce a capirla.
John è un personaggio magnifico. È tutt’altro che perfetto e ha fatto molti errori nel suo passato, ma vuole crescere. Vuole migliorare e questa esperienza gli ha dato lo stimolo a farlo.

Questo libro della Scott è diverso da ogni altro suo libro letto in precedenza, abbandona i toni spensierati e veste di realtà la storia. C’è violenza e consapevolezza, la violenza è quella che potrebbe cogliere ognuno di noi, così come la consapevolezza di quanto è effimera la nostra vita. 
I protagonisti delineati dall’autrice sono grandiosi. Edie è tutto tranne che la ragazza più popolare della scuola. È cicciottella, motivo per cui viene maltrattata e presa in giro dalle compagne, ma non si fa un cruccio del suo aspetto fisico. Mi è piaciuta la consapevolezza e come Edie accetta il proprio corpo, ma poi sente il bisogno di nasconderlo davanti a John. Davanti a quel ragazzo così bello che spazza via ogni sicurezza. E questa è anche la chiave vincente di questo libro, il saper rendere l’insicurezza che caratterizza quella fase così difficile che è l’adolescenza. È stato bello vedere l’amicizia tra John ed Edie trasformarsi, poco alla volta, in qualcosa di più e dissiparsi le sue paure. Sentirsi davvero a proprio agio col suo corpo. 
John, d’altro canto, dalla sera della rapina si sta davvero impegnando a cambiare. è come se quell’esperienza lo avesse fatto crescere, lo si nota anche nel modo in cui cerca di proteggere Edie, cercando di evitare che i professori sappiano che si conoscono e si facciano una brutta opinione di lei. 
Ma in questo libro non sono belli soltanto i protagonisti principali, anche i personaggi secondari sono irresistibili. Sto ovviamente parlando di Anders, il miglior amico di John e sbruffone di prima categoria. La sua presenza e le sue uscite hanno alleggerito l’atmosfera e mi hanno fatto morire dal ridere più di una volta. Spero, in un futuro non lontano, di trovare un libro dedicato a lui.
Raccontato in prima persona, dal punto di vista di Edie, Trust è uno YA con un pizzico di azione e qualche momento che vi farà salire la temperatura. Ho trovato molto bella e delicata la relazione tra i protagonisti, a dispetto delle circostanze che li fanno conoscere. L’evoluzione della loro storia è graduale e permette all'amicizia di sbocciare prima dell’amore. 

“Baciare John era tutto. Be’, non proprio tutto tutto. Non sarei morta senza di lui, ma tutto di me lo desiderava, il mio cuore, la mia testa e tutto il resto. Senza ombra di dubbio, lui rendeva la vita migliore.”

Cosa posso dire di John se non, dove posso trovarlo? John non è perfetto, ha commesso molti errori ma ha coraggio da vendere, e non parlo solo dell’avere salvato Edie. Parlo della forza di volontà di cambiare la propria vita, quando tutti sono convinti che non ce la farai mai. Non resta che innamorarsi di lui, dei suoi dubbi, di come è protettivo e attento nei confronti di Edie. 
Questo libro è andato ben oltre le mie aspettative, non mi aspettavo una storia capace di mettere in luce episodi di bullismo, body shaming e pregiudizi. Ho amato come l’autrice ha sviluppato questi argomenti dando loro il giusto risalto, sviluppando poco per volta la parte romantica. La crescita emotiva dei personaggi non è mai forzata, l’empatia totale. Il rapporto di fiducia, amicizia e amore è reale, naturale come respirare.
In mezzo a tanti YA che rappresentano i ragazzi come adulti ‘navigati’, raccomando mille volte questo libro con protagonisti pieni dei dubbi tipici della loro età, ragazzi che compiono scelte difficili, ragazzi che scoprono l’amore e la vita.

Ale
LCDL

Nessun commento:

Posta un commento