sabato 21 ottobre 2017

Recensione: Le lame scarlatte di Rob Himmel

Care Cercatrici e Cercatori. Il libro di cui vi parlo è un genere fantasy, self publishing: Le lame scarlatte di  Rob Himmel.

Titolo: Le lame scarlatte
Autore: Rob Himmel
Editore: Self publishing
Pagine: 353
Costo eBook: 3,99 Cartaceo 14,90
Genere: Fantasy

Trama:
L’equilibrio è stato infranto. I pezzi sono sulla scacchiera. Il gioco del potere è cominciato… e reclamerà sangue.

Quando Lynx, il più celebre assassino di Ganderia, fa ritorno nella capitale dopo dieci anni di assenza, gli equilibri di potere vengono infranti. Le otto organizzazioni che gestiscono nell’ombra la vita della città abbandonano il loro torpore e ricominciano a tessere intrighi. Re Nuldest è disposto a qualunque cosa pur di scoprire perché, dopo tutto questo tempo, l’uomo sia ricomparso in città e non esita a mobilitare l’Ordine. Ed Eel non esiterà a rincorrere il suo sogno: divenire il miglior assassino della storia, facendosi un nome sulla pelle di Lynx… Persino Regina è pronta a calare le sue carte. Il gioco degli intrighi è cominciato. Chi trionferà?

"Se siete appassionati dei romanzi di George R.R. Martin non potete perdere questo volume. Un perfetto equilibrio di trama avvincente e scrittura scorrevole." Urban, Fantasy & Co.

"Un libro denso di intrighi e di colpi di scena, un racconto corale che gioca con i sentimenti e le ambizioni dei suoi protagonisti, costruendo una storia dove nessuno palesa le sue reali intenzioni e gli eventi si susseguono con ferocia inesorabile. Una lettura avvincente che si divora pagina dopo pagina." Il Gufo Lettore

"È un romanzo accattivante per la sua capacità di creare un'atmosfera di suspense, ed è una storia dal ritmo incalzante, in cui alcuni personaggi si muovono con cautela e astuzia, dopo aver studiato tutte le mosse, come abili giocatori di una partita a scacchi con la morte." Finestra sul Mondo

Pagina autore

Recensione:
Il romanzo di cui vi parlo oggi è stato scritto da Rob Himmel e ha il nome de " Le lame scarlatte".
Linx il più celebre assassino di Gardenia ritorna in città dopo anni, gli equilibri del potere stanno per essere distrutti, tutte le organizzazioni che agiscono al buio stanno prendendo vita iniziando a creare una fitta rete di sotterfugi e intrighi.
E' un romanzo che personalmente ho faticato un pò a leggere, tanti personaggi, le varie organizzazioni che vivono alla luce del sole e altre, invece, nel buio più assoluto, molte volte mi sono persa nelle pagine cercando di venire fuori da questo marasma di giochi di potere che ognuno tenta di mettere in atto. Non ci si può fidare di nessuno, o sei dentro o sei morto, mentire e giocare sporco pur di aver salva la vita, schierarsi da più fronti pur di arrivare al proprio obiettivo... Sangue e morte come se a essere uccisi fossero dei semplici, innocui e fastidiosi moscerini, ma sotto c'è molto di più. La Congrega, l'Alveare, la Gilda, il Circolo, il Consiglio, tutti loro hanno un piano, cosa vogliono? Il Potere! Chi saprà destreggiarsi tra i vari accanimenti che regnano in questa città? Chi sopravvivrà? Chi distruggerà chi per arrivare all'obbiettivo finale? 
Questo tocca a voi scoprirlo, leggendo questo romanzo, in cui ogni personaggio è ben collocato all'interno di ogni momento o situazione. La scrittura è lineare, le descrizioni non molto lunghe ma precise quanto basta, molti dei personaggio hanno voce in queste pagine, anche se non sempre si percepisce chi sia a parlare, il mistero fa da padrone, come la fitta rete di tradimenti, bugie, tranelli, con un finale a sorpresa che lascia il sorriso sulle labbra. Di chi possiamo fidarci? Chi dice il vero? Chi avrà la meglio su tutti?
Complimenti all'autore
Buona lettura!

Aurelia
LCDL

Booktrailer

venerdì 20 ottobre 2017

Recensione: Sei dove sussulta il cuore di Simona Giorgino

Carissime lettrici oggi vi parliamo di "Sei dove sussulta il cuore" nuovo romanzo self di Simona Giorgino. Vediamo di cosa parla questo romanzo.

Titolo: Sei dove sussulta il cuore
Autore: Simona Giorgino
Editore: Self  Published
Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 357
Costo: 0,99 €

Trama: 
Alla fine della storica relazione con il suo ex ragazzo, Tessa si trasferisce a Milano per svolgere la professione per cui ha studiato: traduttrice e mediatrice culturale. Assunta presso una comunità di accoglienza, Tessa si dedica totalmente al lavoro dimenticandosi di vivere la vita, fino a quando, a partire da quello che sembrava essere solo un temporale passeggero in un normalissimo lunedì pomeriggio, le cose per lei cominciano inaspettatamente a cambiare. L’incontro fortuito con un fascinoso quanto sfuggente commercialista, l’arrivo in comunità di un ospite ribelle e dal passato misterioso e un impegnativo trasloco in un nuovo appartamento nella periferia milanese saranno la chiave che aprirà nuovamente la porta del suo cuore, tenuta chiusa per troppo tempo. Così, tra segreti scoperti casualmente, serate trascorse presso antiche osterie dall’aspetto pittoresco e un viaggio in Puglia dal sapore tutto familiare, Tessa si troverà a dover fare i conti con i suoi tormenti sentimentali e a prendere delle decisioni che cambieranno il corso della sua vita. 

SIMONA GIORGINO
Nata in provincia di Lecce nel 1986, insegna inglese nella scuola secondaria ed è da sempre appassionata di scrittura. Negli anni ha accumulato un numero imprecisato di poesie e racconti, e nel 2012 ha esordito con il suo primo romanzo, “Jeans e cioccolato”, seguito, l’anno successivo, da “Quel ridicolo pensiero”, entrambi pubblicati dalla 0111 Edizioni. Con la stessa casa editrice ha pubblicato l’e-book “Shaila”, mentre “Mille vie fino a te” è un racconto apparso nel 2015 sulla rivista letteraria “La Fornace” di Galatina.
“Sei dove sussulta il cuore” è il suo nuovo romanzo. 

Recensione: 
Carissime cercatrici oggi mi trovo a parlarvi del nuovo romanzo self dell'autrice Simona Giorgino. E' la prima volta che leggo un suo libro e appena mi è stato proposto di recensirlo per il blog ho accettato entusiasta perché è scattato subito il colpo di fulmine per il titolo e per la copertina.
Subito dopo sono stata incuriosita dalla trama, ma alla fine del romanzo il mio entusiasmo iniziale era un pò svanito...
Ho fatto passare un paio di giorni prima di mettermi al computer per scrivere il mio pensiero per raccogliere le idee dopo una lettura portata alla fine con pò di fatica. Simona Giorgino ci racconta di Tessa, una ragazza che dalla Puglia si trasferisce a Milano per lavoro e si troverà a vivere una situazione sentimentale tormentata e cercherà di rimettere in gioco il suo cuore dopo la fine della storia con il suo ex.
Mi trovo davvero in difficoltà a recensire questo libro perché, a mio parere, aveva tutte le potenzialità per essere una bella storia ma in alcuni punti la scrittrice si è persa dietro alla confusione di Tessa. Il libro è scritto molto bene, in prima persona, ma non sono riuscita a entrare in sintonia con  personaggio femminile, nonostante il dolore che investe la protagonista non sono riuscita a emozionarmi, non ho provato phatos con la storia e i personaggi.
L'autrice si è soffermata molto a  descrivere situazioni e luoghi, è stata molto pignola nel descrivere anche i particolari che a lungo ho trovato noiosi, mi hanno distolto dalla trama, facendomi perdere interesse per la storia. Non ha facilitato il fatto che ci sono veramente tanti personaggi e tante situazioni che, almeno a me, hanno solo creato un pò di confusione.
E' vero, la storia vuole mettere Tessa in situazioni "difficili" per farla uscire dal suo "torpore" sentimentale, ma forse così è stato un pò troppo. Sono rimasta confusa io, figuriamoci la povera Tessa!
Il finale mi ha lasciata un pò perplessa, e la domanda per l'autrice sorge spontanea, ci sarà un seguito?!
Forse le mie aspettative erano troppo alte e questo spiega perché sono rimasta un pò delusa, comunque la storia presenta delle grandi potenzialità per trasformarsi in una storia ricca di emozioni.

Alla prossimo lettura!!

Elena Bellini
LCDL
Carino

giovedì 19 ottobre 2017

Recensione: La casa degli scandali di Victoria Fox

Carissime lettrici oggi Aurelia vi parla di un anteprima Newton Compton: La casa degli scandali di Victoria Fox. Un thriller suspense che l'ha conquistata completamente.

Titolo: La casa degli scandali
Autore: Victoria Fox
Editore: Newton Compton
Genere: Thriller
Pagine: 385
Costo ebook: 4,99 cartaceo: 7,50
Uscita: 19/10/17

Trama:
Ai primi posti delle classifiche inglesi

Dietro le apparenze si nasconde un terribile segreto
Bestseller in Inghilterra
Los Angeles, 1978. Un evento tragico porta Vivien Lockhart, una famosissima attrice nota per le sue intemperanze, tra le braccia di Giovanni Moretti. Sembra che finalmente Vivien sia riuscita a guadagnarsi un po’ di serenità e abbia chiuso con i problemi, ma quando conosce la sorella di Giovanni, Isabella, tutto cambia. Il passato del suo nuovo marito getta un’ombra scura sulla loro vita. Toscana, giorni nostri. Lucy Whittaker ha bisogno di sparire, di cambiare aria. Per questo ha lasciato Londra in fretta e furia. Ma la sua nuova casa, il decadente Castello Barbarossa, è lontana dall’essere il paradiso romantico e isolato che si aspettava. A distanza di decenni, Vivien e Lucy si ritrovano intrappolate nell’idilliaca villa italiana. Per riuscire finalmente a scappare da lì, dovranno prima scoprire i segreti racchiusi all’interno delle mura del suo giardino. 

«Incalzante, claustrofobica e superbamente scritta, questa storia – una novità rispetto ai precedenti romanzi di Victoria Fox – onora Rebecca e Jane Eyre. C’è di più di uno splendido colpo di scena e un finale da mozzare il fiato: vi terrà incollati pagina dopo pagina.»

Daily Mail

«Un’avventura ricca di atmosfere mozzafiato.»

Sunday Mirror

«Ricco di presagi, è il perfetto omaggio contemporaneo alla tradizione gotica.»

The Sun

«Fox è un immenso talento letterario e questo suo romanzo è davvero impressionante.»

Heat

«Oscuro e intrigante, lo amiamo!»

Now Magazine

«Victoria Fox è la regina delle storie d’amore divertenti.»

The Lady



Victoria Fox

È nata nel 1983 e ha studiato Letteratura Inglese all’università. Ha lavorato in ambito pubblicitario, ma da qualche tempo si dedica completamente alla scrittura. Dopo una serie di commedie romantiche ad alto contenuto piccante, ha pubblicato La casa degli scandali, sperimentando un nuovo genere. Vive a Londra con il marito e la figlia.

Recensione: 
Los Angeles 1978. Vivien Lockhart attrice nota dell'epoca, dopo un tragico incidente finisce dritta nelle braccia di Giovanni Moretti, la vita finalmente per Vivien sembra sorridergli e dargli un pò di serenità, fino a quando incontra Isabella, sorella di Giovanni...
Toscana 2016. Lucy Whittacker ha bisogno di sparire, quale posto migliore la Toscana per lasciarsi alle spalle ciò che ha lasciato a Londra? Il Castello Barbarossa è tutto tranne ciò che Lucy si aspettava di trovare una volta giunta in Italia, un luogo completamente diverso, ma perfetto per lei.
Vivien e Lucy stanno per scontrarsi o incontrarsi, dipende dai punti di vista, ma entrambe hanno bisogno di sapere realmente cosa il Castello nasconde, per poter tornare a vivere.
Ho letto questo romanzo in sedici ore, Victoria Fox ha creato qualcosa che non riesco a descrivere con le parole per quante emozioni mi ha regalato, lasciato un solco profondo nella mia mente.
Ho amato questo romanzo dalla prima all'ultima pagina. La scrittura è melodiosa, come se avessi letto un' opera, è così che si trascina fino in fondo, dolce ma amaro, melodioso e doloroso, forte, raccapricciante per alcuni versi, cattivo ma bello. E' un crescendo di cattiveria instillata con democrazia. Ogni personaggio ha una profonda ferita, tanti segreti nascosti, bugie, ossessioni, traumi, fino a un finale triste che mi ha lasciato l'amaro in bocca.
Quanto la mente dell'uomo può essere malata di cattiveria? Quanta sofferenza l'uomo può sopportare? Domande che non avranno mai una risposta, perché la mente umana è l'unico posto dove uno scienziato o chi altro non potrà mai entrare, se non l'uomo stesso.
Complimenti all’autrice.

Buona lettura,

Aurelia
LCDL








5 stupendo ok

Recensione: Desiderami di Argeta Brozi

Buongiorno Cercatrici, la settimana scorsa avevo letto un romanzo uscito da poco: Desiderami, si tratta del seguito di Tentazioni di Argeta Brozi. 

Titolo: Desiderami
Autrice: Argeta Brozi
Genere: Romance
Data uscita: 19 settembre 2017
Pagine: 303
Costo e-book: 3,99€ presto anche in cartaceo
Editore: Butterfly Edizioni
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited

Sinossi:
Una storia d'amore sensuale e travolgente 
Ylenia è felice e ha tutto ciò che desidera: una famiglia con l'uomo che ama. Il suo lavoro di seduttrice è ormai un lontano ricordo e la sua sete di vendetta contro gli uomini si è esaurita quando ha conosciuto Brian. Ogni azione però ha una conseguenza e il passato torna a scombinare i suoi piani presentandole un conto salato. Una rivelazione inaspettata minaccia di rovinare la sua vita per sempre facendole perdere le persone che ama, il rispetto per se stessa e tutto ciò che con tanta fatica ha costruito. Per evitare scandali e fughe di notizie, Ylenia torna nella sua città natale con il cuore a pezzi. Ad attenderla c'è il suo migliore amico Cristian, che non ha mai smesso di provare dei sentimenti per lei e userà tutte le sue carte per conquistarla. Dimenticare Brian però è impossibile e Ylenia vorrebbe lottare per riaverlo, anche se un'atroce verità li separa... Il loro amore sarà abbastanza forte da superare qualsiasi avversità?

Il loro amore viene messo a dura prova 

Un errore cambierà irrimediabilmente la loro vita 

Le persone sbagliano.
L’amore no.
L’amore fa sempre centro.
Vede da lontano.
E non sbaglia mai colpo. 

Argeta Brozi 
Nata il 12 aprile dell’85 sotto il segno dell’ariete, a 8 anni la sua passione per la lettura la fa avvicinare al mondo della scrittura. A 9 anni sa già cosa vuole fare da “grande”: la scrittrice. Comincia ben presto: a 9 anni scrive le prime poesie e i primi romanzi (anche se mai terminati). A 15 anni pubblica sotto pseudonimo su Top Girl. A 17 anni ha già un vasto repertorio: circa 800 poesie e qualche racconto breve. Decide di lanciarsi nei primi concorsi letterari senza raccontare a nessuno di questa sua passione. Risulta vincitrice dal primo concorso. In seguito farà altri concorsi letterari ottenendo sempre buoni risultati, classificandosi ai primi posti e pubblicando le sue innumerevoli poesie e racconti in varie antologie. A 19 anni, nel giro di un anno, ha scritto 120 racconti brevi. A 23 anni termina 3 romanzi e ne inizia altri 4. E’ laureata in Psicologia e si occupa di editoria dal 2007. Il suo libro d’esordio “Prendimi l’anima” (Gruppo Albatros il Filo, 2007) ha ricevuto grandi consensi di pubblico ed è arrivato alla 6° ristampa. Del 2009 è il suo secondo libro “Quell’emozione dietro l’angolo del cuore” (Montedit), terzo classificato a un concorso. Con Butterfly Edizioni ha pubblicato il romanzo “Al di là di te”. Con la Newton Compton ha pubblicato “Tentazioni”, un romance che ha scalato le classifiche raggiungendo diverse migliaia di lettori. Ha tenuto per un anno una rubrica “Nuvole di scrittura” sul giornale tosco-emiliano, distribuito in 15000 copie sul territorio. E’ appassionata anche di fotografia. Da aprile 2012 fino al 2014 ha condotto il programma radiofonico “Carezze d’inchiostro” su C-You.TV, un programma dedicato alla cultura e al mondo dei libri.


Recensione:
Scrivere il seguito di un romanzo, sebbene richiesto dai lettori, non è mai semplice, soprattutto se il romanzo in questione è Tentazioni di Argeta Brozi. Nel corso degli ultimi anni la storia di Ylenia, ragazza romana che odia profondamente gli uomini, al punto di diventare una seduttrice di professione, è stata proposta ai lettori in diverse edizioni. L’ultima, quella ufficiale, è stata pubblicata da Newton Compton nel luglio 2015. Finalmente dopo due anni l’autrice ci fa dono di un seguito che ha superato di molto le mie aspettative, perché ha rimesso in discussione ogni cosa, lasciandomi letteralmente a bocca aperta per il susseguirsi di colpi di scena che regalano sensazioni e sentimenti contrastanti.
Ylenia sembra aver sconfitto in maniera definitiva la paura di amare e donare fiducia agli uomini. L’avevamo lasciata in un epilogo sognante dove, accanto al suo Brian, si apprestava a ricoprire uno dei ruoli più belli, ma allo stesso tempo difficili, per una donna: essere madre della piccola Eva. Ritroviamo dunque la coppia esattamente in questo modo nei primi capitoli del nuovo romanzo. I due sono a New York, vivono insieme sotto allo stesso tetto, hanno una bambina deliziosa e sono felici. Brian, poi, è semplicemente Brian e se nel primo romanzo è riuscito a conquistare i cuori delle lettrici solo con i suoi occhi blu, la sua gentilezza e il suo animo ferito dalla stessa Ylenia, in questa nuova avventura, invece, io stessa ho fatto i conti con un personaggio più maturo, un uomo molto, molto, molto passionale. Le scene hot sono molto intense e mai volgari, alla base c’è sempre un sentimento puro.

“Come avevo fatto a stare senza di lui prima? Che cos’ero stata? Una vagabonda senza punto di riferimento, una ragazza insicura e fragile. Ora lui era la mia casa, il mio cuore, il mio respiro, la ragione per cui mi alzavo la mattina col sorriso e per cui facevo sonni tranquilli.”

Di contro, però, Brian è un uomo incline a smarrire, con troppo facilità, la fiducia nei confronti della donna che ama, visto che è già stato profondamente ferito in passato, vittima lui stesso delle azioni della sua dolce metà.
Ma abbiamo detto che il passato è passato, no?
Mmm sì, però dicono che quando si è felici, non bisognerebbe mai urlarlo troppo. La nostra protagonista, nei mesi passati, ne ha combinate di cotte e di crude con le sue amiche e colleghe dello Charme, l’agenzia investigativa dove mogli e fidanzate - gelose e insicure – potevano richiedere ad alcune seduttrici, dietro compenso, di mettere alla prova i loro uomini. Ylenia, inconsapevole di quello che si apprestava a fare, aveva sedotto un certo Sean, un uomo prossimo al matrimonio. Peccato che lo stesso fosse il fratellastro di Brian e che, adesso, non sembra molto disposto ad accogliere nella sua famiglia la donna che gli ha rovinato la vita ed è pronto a prendersi la sua rivincita, servendo alla povera Ylenia una vendetta senza eguali.
La storia è narrata in prima persona, al passato. Leggiamo i ricordi della protagonista, proviamo le sue stesse emozioni, le sue paure, la sua disperazione quando è sul punto di perdere per sempre l’amore della sua vita. Ritroviamo persino delle lettere dove è impossibile restare indifferenti, le parole carezzano il cuore e, per i più sensibili è assicurata la lacrimuccia.

“Arriva un momento nella vita in cui ti chiedi perché sta succedendo proprio a te e non vedi via d’uscita. Ti fai domande a cui non sai rispondere e ti rinchiudi in un guscio che speri nessuno saprà varcare, ma menti a te stesso, perché sai che dentro ormai sei spezzato e niente tornerà come prima, che non c’è modo di sfuggire alle tue azioni perché sono state quelle a distruggere ciò che di più caro avevi. Per me era arrivato quel momento.”

In questo seguito ritroviamo tra i personaggi secondari: Lolly, la migliore amica di Ylenia, che avrà un ruolo importantissimo durante l’epilogo, e poi Cristian. Bè, durante la lettura di Tentazioni, non nascondo di aver fatto il tifo per il migliore amico della nostra protagonista e così è stato anche per buona parte di Desiderami. Cristian è dolce, premuroso, attento, più impulsivo e provocante. Ha persino la predisposizione a perdonare tutto.
Insomma, Questa è una storia dove oltre all’amore, anche l’amicizia ricopre un ruolo importante, forse persino fondamentale.

“Che cos’è l’amicizia in fondo? Un modo per ricordarti che non sei solo e ridere insieme delle piccole cose di ogni giorno. Perché la felicità, a volte, è proprio lì dove non stai guardando. Magari accanto a te.”

Parlarvi di questo romanzo non è semplice, ci sarebbero davvero tantissime cose da dire, ma correrei il rischio di spoilerarvi tutto quanto. Posso però consigliarvi la lettura perché si tratta senza dubbio di un libro scritto benissimo, con il lieto fine assicurato e da sogno per tutti gli amanti del genere romance, scritto con una penna precisa, pulita e decisamente più matura e sensuale, che lascia presagire un altro ritorno sulla scena dei nostri protagonisti.

Antonella
LCDL

Recensione: Come due rette parallele di Alessia D'Ambrosio

Oggi Fra vi racconta di un nuovo romanzo rosa uscito da poco per la casa editrice Les Flâneurs EdizioniCome Rette Parallele di Alessia D'Ambrosio.

Titolo: Come Rette Parallele
Autore: Alessia D’Ambrosio
Editore: Les Flâneurs Edizioni
Collana: Eiffel
Formato: Digitale
Prezzo: 2,99€


Trama: Quando la vita che stai vivendo non ti offre più nulla, hai un’unica possibilità: cambiare. Isabella sogna un lavoro migliore, un riscatto in campo sentimentale, una vita sociale più dinamica. È con questi propositi che vola a Londra, città che le è sempre rimasta nel cuore. Durante la prima uscita con i suoi nuovi amici, Isabella si imbatte in Christopher, giovane avvocato in cerca di indipendenza. Complice un drink di troppo, i due ragazzi vivranno una notte di passione che li segnerà profondamente. Sebbene Isabella e Christopher decidano di dimenticare quell’episodio e continuare i propri percorsi su binari differenti, il destino si metterà in mezzo per farli incontrare di nuovo. Ma quanto vale una passione? E se in gioco ci fosse il vero amore? Christopher sarebbe disposto a rinunciare alla stabilità tanto agognata per una sconosciuta? E Isabella si precluderebbe davvero la possibilità di vivere una vera favola, con tanto di principe azzurro, per una storia che forse non ha futuro? Due rette parallele non possono incrociarsi, ma è davvero così semplice smettere di provarci?

Chi è Alessia D’Ambrosio?
Nasce a Roma il 10 marzo 1982, cittá in cui attualmente vive con il marito e i suoi due figli. Consegue la laurea in Lettere e Filosofia e un master in Giornalismo e critica musicale. Studia canto e teatro per 10 anni collaborando con vari gruppi musicali e compagnie nella realizzazione di progetti all’interno del panorama laziale. Attualmente scrive sul suo blog Ci Sto Dentro Ma Non Troppo.

Recensione:
Quando è arrivato il libro in lettura dalla Les Flâneurs Edizioni ero molto contenta perché li avevo già conosciuti con un'altra autrice della loro scuderia La Ferraro, e avevo veramente apprezzato il loro modo di lavorare, un testo "pulito" , una bella storia e una bellissima e attinente cover quindi sono partita abbastanza sicura.
La cover di questo libro mi aveva molto colpita, la trama mi intrigava quindi ho aperto il libro è mi sono immersa nelle sue spire, mi ha immediatamente catturata con uno stile fresco e scorrevole, racconta in doppio pov le storie di Christopher e Isabella che sembrano due rette parallele destinate a non intersecarsi mai.

Gli afferro le mani e sollevo entrambi i suoi indici, li metto vicini, davanti ai nostri occhi. «Io e te siamo così, due rette parallele. Possiamo camminare vicini, percorrere le nostre vite non perdendoci mai di vista, come i binari di un treno, ma non ci incontreremo mai. Il nostro non sarà mai un vero incastro, le nostre vite non potranno mai fondersi perché io e te saremo sempre e solo quello che siamo ora: due corpi che si cercano e si attraggono ma che non possono stare insieme».

Christopher ha un bagaglio emotivo molto pesante ha perso la sorella in un tragico incidente di cui lui si sente responsabile, ha un rapporto burrascoso da allora con il padre e la madre è impazzita letteralmente dal dolore cadendo in una gravissima depressione, dai 18 anni è fidanzato con Macy apparentemente la donna perfetta amica amante compagna di vita. È un avvocato e nonostante la famiglia sia ricca, lui volta le spalle al patrimonio per costruirsi un futuro da solo. E' un uomo che nasconde molte sfumature e molte ombre, è una persona orgogliosa, semplice che vuole guadagnarsi il suo posto nel modo, guida una macchina di seconda mano per lui vanto e simbolo della sua indipendenza, è un uomo che per tutto il romanzo ho stimato e al tempo stesso non comprendevo e biasimavo.
Isabella è orfana di entrambi i genitori, cresciuta da suo fratello maggiore è una ragazza che nella vita ha già sofferto, e dopo la rottura brutale con Roberto e la vita insoddisfacente anche nel campo lavorativo decide di abbandonare Roma per cercare di trovare fortuna a Londra. Lei è un personaggio fragile ma forte, dolce semplice sta cercando la sua strada.
È un libro intenso, che vola, scritto molto bene anche se devo dire il tema principale del libro, il tradimento, è uno dei miei limiti come lettrice, per una mia storia personale odio ferocemente tutto ciò che riguarda questo tema, quindi quando ho capito la direzione che stava prendendo ho storto il naso, eppure era talmente ben scritto che non potevo far altro che leggere per vedere dove l'autrice voleva portarci. Devo dire che sono contenta di averlo letto perché mi ha fatto riflettere, spesso ci si fa un'idea di un argomento bianca o nera e si difende ferocemente la propria posizione, senza però " fare il conto con l'oste".

Sì, è tutto sbagliato, eppure tutto così terribilmente giusto.

Alessia con la sua bravura ci porta a essere testimoni di un amore moralmente sbagliato, io per come sono fatta odio il tenere i piedi in due scarpe, ma come ho detto prima noi siamo spettatori, altro è essere i protagonisti, chi come me sa cosa vuol dire essere innamorati a prima vista sa che ti innamori in maniera irrazionale quasi chimicamente di qualcuno, e quando questo succede a qualcuno già impegnato questo diventa moralmente sbagliato. Ma amare può essere realmente sbagliato? Si può resistere all'amore? Si può amare seppur in maniera diversa due persone? Questi sono gli interrogativi che ci porremo, io continuo a trovare inaccettabile il tradimento ma credo comunque che questa storia meriti di essere letta.
Il libro porta altre storie che riguardano gli amici e parenti che restano secondarie ma che coinvolgono e legano vari temi l'omosessualità, il tradimento in numerose forme, l'amicizia, la capacità e l'incapacità di reagire al dolore.
Il libro non chiude con un clamoroso cliffanger ma lascia comunque molto in sospeso.
Ho amato particolarmente Percy l'amico gay di Isa, spero che nei prossimi capitoli possa avere il suo spazio perché è un personaggio che ha molto da raccontare e che ti conquista con ironia e cuore.
Ora sono molto curiosa di leggere il prossimo volume!

Fra
LCDL

mercoledì 18 ottobre 2017

Anteprima: Limiti di Tantalus

In uscita il 19 Ottobre : Limiti di Tantalus edito dalla Quixote Edizioni, genere M/M.

TITOLO: Limiti
TITOLO ORIGINALE: Limits
AUTORE: Tantalus
AMBIENTAZIONE: San Francisco
TRADUZIONE: Nela Banti per Quixote Translations
SERIE: Damon & Pete: Giocare col fuoco #4
PAGINE: 48
GENERE: Bdsm
FORMATO: E-book
PREZZO:  0,99 su Amazon
DATA DI USCITA: 19 Ottobre 2017

TRAMA: 
Alla fine Pete riesce ad andare alla Folsom Street Fair.

È un weekend per esplorare i propri limiti.

Ma nell’ultimo periodo sono i limiti di Damon a essere messi alla prova.

Recensione: Perfect boy di Jillian Dodd

Carissime, oggi vi racconto di Perfect boy, l'infinita telenovella che la Newton ha portato in Italia, scritta dall'autrice Jillian Dodd.


Titolo: Perfect boy
Autore: Jillian Dodd
Editore: Newton Editore
Pagine: 352
Costo: 4,99€ ebook - 10€ cartaceo
Trama:
Una serie che ha conquistato migliaia di lettori in tutto il mondo
Keatyn Series

East Coast, Hollywood. Keatyn ha tutto ciò che una liceale potrebbe mai desiderare. È la ragazza più carina della scuola, è popolare, viene invitata alle feste migliori e a pranzo il suo tavolo è sempre quello più ambito. La sua vita procede a meraviglia, seguendo un copione perfetto. Eppure Keatyn non è più sicura di volere tutto questo. Perché, in realtà, quell’apparenza scintillante nasconde dei segreti. Il suo fidanzato si ubriaca puntualmente a ogni festa. La sua migliore amica minaccia di rivelare a tutti che la sua relazione è una truffa… Keatyn non ce la fa più a fingersi perfetta, ma è difficile rinunciare a quello che per anni è stato il tuo mondo. Finché il sorriso irresistibile di un surfista non arriva a portare definitivamente scompiglio nella sua vita. Uscire con lui equivarrebbe a un suicidio sociale. Per Keatyn è arrivato il momento di scrivere un nuovo copione. Uno di quelli in cui i pezzi della sua esistenza possano tornare a riunirsi in perfetta armonia. Di certo non si aspetta che ci sia qualcuno pronto a fare di tutto per impedirglielo.
Dall'autrice della serie bestseller That Boy
Un successo del passaparola
Bestseller di USA Today
«La cosa che più ho amato di questo romanzo è proprio lo stile di scrittura: talmente semplice, talmente scorrevole, da farsi divorare.»
«Interessante e avvincente.»
«Questo è un romanzo dolce, tenero e commovente, ma non solo: è anche divertente.»

Chi è Jillian Dodd?

È autrice bestseller di «USA Today». È cresciuta in una fattoria nel Nebraska e attualmente vive in Florida. La Newton Compton ha pubblicato i primi tre capitoli della serie That Boy. Perfect boy è il primo capitolo della nuova Keatyn Series.

Recensione:
Aspettavo con impazienza questo romanzo ma purtroppo le attese non sono state ben ripagate. Non voglio fare troppi giri di parole e perdermi in chiacchiere, né spoilerarvi la trama, ma vi dico fin da subito che la cosa che salvo di questo romanzo è la scrittura  dell'autrice che come dicono nella trama scorre ed è così semplice da correre alla fine senza neppure accorgervene. Okay, accorgervene, è la parola sbagliata perché se non fosse stata per lo stile dell'autrice non sarei mai riuscita a terminare il romanzo... almeno una pagina sì e l'altra pure ero a pormi domande.
E okay, vi passo il fatto che sono ragazzini, okay vi passo pure il fatto che sono tutti ricchi, viziati, glamour e hollywoodiani ma veramente mi ha dato a tratti un senso di finzione e di stridore assurdo, poi magari sono io che sbaglio e a tutte voi non sembrerà altro che l'ennesimo libro di tanti uguali. 
Io ho fatto a pugni con questi sedicenni che si vestono e si atteggiano da trentenni tutte firme e tutto patinato. La testa è quella di ragazzini confusi, sballati, a tratti proprio cattivi, ragazzini che fanno gli adulti perchè gli adulti sono i perenni assenti.
Keatyn ha sempre dato importanza all'apparire perfetta, a scrivere copioni della sua vita in cui si mostrasse agli occhi di tutta la scuola come perfetta. Tutto è perfetto, ma in realtà è solo una parvenza superficiale, così come finzione sono i rapporti che instaura con le amiche e con i ragazzi che le ruotano intorno.
Nel tentativo di uscire dal suo script finisce per diventare peggio di quelle finte amiche che le controllano l'esistenza. Il problema di questo libro è proprio la fretta dei cambiamenti di idee e di pensieri della protagonista, che si strugge poco e niente per la rottura con il fidanzato, per la rottura con quello che ama, per la rottura con quello che ha scoperto la amava da tempo immemore e per tante altre cose... sembra un pò una banderuola al vento in amore ed è capace nella stessa stanza di mollare il suo ragazzo che ama da secoli per dichiararsi innamorata di un altro che pare sia l'unico che la capisca e l'apprezzi per quello che è.
Diciamo che il suo problema principale è perdere la verginità, squagliarsi con i baci, finire per raccontare frottole per mantenere la sua esistenza bella e perfetta. Che poi bella è perfetta lo sarebbe pure visto che è figlia di una star del cinema e a poco e nulla di cui preoccuparsi... se non la presenza di uno stalker... 
Ma è un romanzo che non finisce, anzi la fine getta ancora più confusione di nomi di maschietti che le ronzeranno attorno e quando sono andata a controllare su amazon ho scoperto che sono 9 libri su di lei... oddio mio, voglio morire.
Consiglio questo libro a persone a cui piace lo YA e che non sono troppo pignole come la sottoscritta perchè ho trovato tante scelte dell'autrice veramente ridicole e discutibili... una fra tutte, la fine del suo rapporto con quello che per un anno le è stato amico e a cui lei ha sempre dato una mano, Cush. Mi sembrava proprio che l'autrice si volesse togliere di mezzo il ragazzo per far spazio ad altro, ma veramente il modo l'ho trovato ridicolo, affrettato anche se sono dei sedicenni. Senza contare del ridicolo ritorno a chiusura del libro. L'unica cosa che dà un pò di movimento e brio alla storia è questo stalker, che ovviamente non faticherete a capire chi sia...

Fabiana
LCDL

martedì 17 ottobre 2017

Recensione: Non lasciarmi andare di Catherin Ryan Hyde

Recensione Non lasciarmi andare di Catherine Ryan Hyde, scrittrice poliedrica,  racconta una storia di coraggio e sfide da affrontare per una storia intensa che vi farà commuovere. Uscito il 12 ottobre nel formato ebook e il 29 ottobre in cartaceo, edito grazie alla casa editrice Leggereditore.

Titolo: Non lasciarmi andare
Autore: Catherine Ryan Hyde
Editore: Leggereditore
Pagine: 208
costo: € 4,99
Genere: Narrativa

Trama:
Grace, dieci anni, vive nella periferia degradata di Los Angeles con una madre tossicodipendente che la trascura e il rischio di essere affidata ai servizi sociali. C’è solo una persona che può aiutarla a uscire fuori da questa situazione e donarle una nuova speranza: Billy Shine, il suo vicino di casa. Un tempo ballerino di Broadway, Billy è ora un uomo solitario, in preda a continui attacchi di panico, spaventato dalla gente e dal mondo fuori le quattro mura della sua casa. Le sue giornate scorrono silenziose, perfettamente orchestrate da una routine da cui raramente riesce a fuggire. Tutto cambia, però, quando nella sua vita irrompe la piccola Grace, proponendogli un piano audace e coraggioso per aiutare la madre a disintossicarsi. Billy si mostrerà per lei un fidato alleato, pronto a farsi in quattro. L’impresa, d’altra parte, è di quelle che ridanno senso all’esistenza e nuova fede nell’amore puro e incondizionato. Ma non è affatto facile, perché per aiutare la madre di Grace sarà necessario privarla della cosa di cui ha più bisogno: sua figlia.

Catherine Ryan Hyde, classe 1955, vive a Cambria, in California. Scrittrice poliedrica e vivace, ha pubblicato numerosi romanzi e raccolte di racconti, grazie ai quali ha ricevuto importanti riconoscimenti letterari. Tra le sue opere più famose ricordiamo La formula del cuore (Piemme, 2000), tradotto in 23 lingue e da cui è stato tratto un film con Kevin Spacey, Un sogno per domani. Con Non lasciarmi andare fa il suo ingresso nel catalogo Leggereditore

Recensione

“Forse era stato un sogno o una visione, proprio come il battito d'ali, ma più reale.
La bambina era ancora lì. Per cui a quanto pareva non era stato un sogno.”

La storia si svolge in un palazzo nella periferia di Los Angeles. La piccola Grace di solo dieci anni, vive con la madre Elaine dipendente dalla droga.
Quando Billy Shine vede la piccola dal suo balcone al primo piano seduta su uno scalino, dove passa la maggior parte del suo tempo, si preoccupa per lei.
Grace  ha i capelli scarmigliati all'inverosimile e sembra essere molto triste. Giorno per giorno, gli inquilini del palazzo prendono a cuore la piccola aiutandola nella vita quotidiana e assicurandosi che la bambina frequenti la scuola e dividendosi i compiti per non lasciarla sola, mentre la madre passa la maggior parte del tempo a dormire.
Billy le insegna a ballare il tip tap, Felipe a parlare lo spagnolo, il signor Lafferty le regala una pedana e delle scarpe nuove da tip tap e Rayleen si prende cura di lei come se fosse sua figlia.
Grace per avere solo dieci anni è una bambina molto saggia, è difficile per gli inquilini del palazzo, ognuno con le sue problematiche, non innamorarsi di lei.
Grace sa che sua madre la ama,  sa che sua madre è una tossicodipendente e sa anche che, a meno che non ottiene un aiuto diverso dalla signora della Contea e la sua sponsor, potrebbe essere portata via dai servizi sociali e che non potrà mai  più vedere la sua mamma.
Tutti i vicini, anche se vivono nello stesso palazzo, non si conoscono affatto, ma grazie a Grace e alla sua brillante idea su come ottenere il cambiamento della mamma, crea un legame molto speciale tra bambino e adulto, diventando una piccola famiglia dove ognuno racconta la propria storia e rispondendo alle domande di Grace come nella vita ogni genitore normale fa con i propri figli.
Quello che è veramente incredibile è quello che la piccola riesce a insegnare a ognuno di loro; è tenace e nonostante la turbolenza che la coinvolge, Grace riesce ad imparare e insegnare a ognuno degli inquilini, non solo la gioia di vivere, ma anche a essere se stessi e a essere coraggiosi.

Questo libro è molto commovente e mentre desideri che la madre di Grace sia sobria, vuoi anche che accada qualcosa che metterebbe tutte queste persone in una casa con lei per diventare una famiglia felice.

I dialoghi sono frizzanti, la narrazione è scorrevole e nonostante affronti tematiche non semplici e la storia sia triste, tutto scorre molto naturalmente in maniera talmente realistica che riesce a scaldarti il cuore fino alla fine.

Grazie alla CE che ha tradotto questo breve ma significativo romanzo
A presto e buona lettura!

Chicca
LCDL

Anteprima: A little too late di Staci Hart

Carissime oggi per la rubrica oltreoceano vi presentiamo un romanzo in uscita a fine ottobre, A little too late di Staci Hart. Grazie alla nostra Ale che ha tradotto la trama!

Titolo: A little too late
Autore: Staci Hart
Lingua: Inglese
Serie: Autoconclusivo
Genere: Contemporary Romance; New Adult
Prezzo ebook: 3,33 euro
Trama
Non si supponeva che mi innamorassi della tata.
Quando mia moglie se ne è andata, ha portato via con sé anche l’illusione della felicità, e io sono stato in caduta libera da quel momento. Per nove lunghi mesi, ho combattuto per cercare di capire come essere un padre single, come farlo da solo.
Per nove mesi sono sprofondato.
Quando Hannah ha varcato la soglia di casa, ho respirato per la prima volta da quando mi sono trovato da solo. Lei è scivolata nelle nostre vite senza sforzo, mostrandomi cosa mi è mancato in tutti quegli anni. Perché Hannah mi fa sorridere quando pensavo di aver rinchiuso la felicità tra le pagine dell’album del mio matrimonio.
Lei doveva essere soltanto la tata, ma è molto di più.
Il giorno in cui mia moglie se ne è andata dovrebbe essere il giorno peggiore della mia vita, ma non lo è. Il giorno più brutto è stato quando Hannah se ne è andata, portando con lei il mio cuore.
Dall’autrice di “Un meraviglioso amore impossibile”, “Un perfetto amore sbagliato” e “Ciò che resta del mio amore”, un romance contemporaneo in cui ritroveremo Charlie, il protagonista di “A Thousand Letters”

Anteprima: Non posso dimenticarti di Sarah Bernardinello.

Carissimi vi presentiamo un nuovo m/m della Quixote in uscita il 23 ottobre: Non posso dimenticarti di Sarah Bernardinello.


TITOLO: Non posso dimenticarti
AUTORE: Sarah Bernardinello
GENERE: QLGBT- Contemporaneo
COVER ARTIST: Angelice Mary
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo
PAGINE: 230
PREZZO: 3,59 € (e-book) su Amazon, Kobo, Itunes, Store QE
DATA DI USCITA: 23 Ottobre 2017

TRAMA: 
Ashley Miller è un informatico di giorno e uno dei baristi di un locale gay di notte. 
Una tragedia famigliare lo ha costretto ad abbandonare l'Università per mantenersi e pagare i debiti, e le vicissitudini lo hanno reso cinico e duro, ma non è sempre stato così. Brillante studente di matematica, ma nerd timido, quattro anni prima Ash ha incontrato un ragazzo capace di fargli battere il cuore come mai gli è capitato.
Purtroppo per lui, silenzi e omissioni non sono l'ideale per costruire un rapporto.
Christian Pike è un avvocato che lavora in un prestigioso studio legale di Manhattan. L'invito di un collega ad andare in un locale dove non era mai stato, si trasforma in una scoperta emozionante: il ragazzo che quattro anni prima ha crudelmente respinto a causa del suo non essere dichiarato è uno dei baristi del locale. Un ragazzo che, malgrado il tempo trascorso, non ha mai dimenticato.
Chris fa di tutto affinché Ash lo perdoni per la cattiveria e le parole crudeli di cui l'ha fatto oggetto, senza però molto successo.
Sarà l'intervento di un collega di Chris a far sì che Ash cominci a cambiare opinione su quel ragazzo che non è riuscito a dimenticare, facendo i conti con i ricordi e le proprie paure.


Recensione: Nella rete di Shakespeare di Marilena Boccola

Care Cercatrici, oggi Anita si appresta a parlarvi di un libro che tratta di una coinvolgente storia che vede l'ormai onnipresente social Facebook come mezzo essenziale per l'incontro fra i nostri protagonisti, nonostante uno dei quali non ne sia consapevole... Nella rete di Shakespeare di Marilena Boccola edito da Harper Collins.


Titolo: Nella rete di Shakespeare
Autore: Marilena Boccola
Editore: Harper Collins 
Genere: Romance
Pagine: 145
Costo: €.3.99 Ebook


Trama: Di solito è lui quello che, dopo una notte di sesso, non richiama la ragazza di turno. Davvero poco piacevole, questa volta, trovarsi dall'altra parte della barricata, soprattutto perché ciò che prova per quella giovane dal fisico mozzafiato è qualcosa di più della semplice sbandata di una sera. Così quando, dopo giorni, Carlotta finalmente lo richiama, Fabio mette da parte l'orgoglio e accetta subito di rivederla. Ma Carlotta non è decisamente un tipo facile e, oltre a non concedersi mai del tutto, pare addirittura nascondere qualche segreto. Frastornato dalla situazione e deciso a non smentire la sua fama di donnaiolo impenitente, Fabio decide di continuare a intrattenere una relazione on line con una sconosciuta dal nick name particolare, Giuly Cap, e dalla strana abitudine di citare Shakespeare. A lui sembra un innocente passatempo, ma non sa che la rete, spesso, è assai insidiosa...

Recensione: 
La nostra protagonista, Carlotta, è una giovane promettente stilista trasferitasi a Milano, la capitale della moda, dalla romantica e incantevole Verona, città che ha ispirato la straordinaria tragedia shakespeariana Romeo e Giulietta. 
Carlotta torna spesso nella sua città d'origine per far visita alla madre, una donna forte che da sola ha cresciuto lei e suo fratello minore Pietro, al quale Carlotta è molto legata: una persona speciale che riesce a donarle serenità con il suo modo unico di cogliere sempre il lato positivo di tutto ciò che lo circonda e con il quale condivide la passione per "Romeo e Giulietta".
Carlotta adora questa intensa e drammatica storia d'amore al punto tale da citarne spesso i versi durante le sue conversazioni, anche in chat su Facebook dove, con il nick name di Giuly Cap, conosce Fabio, un attraente ragazzo dallo sguardo magnetico che riesce subito a stregarla col
suo sorriso da canaglia, tanto che sarà lei a prendere in mano la situazione e a combinare gli eventi per fare in modo di incontrarlo...
Carlotta viene presentata come una donna insicura e fragile a causa delle vicende vissute durante la sua infanzia e la sua adolescenza, vicende che le hanno lasciato profonde ferite e l'hanno portata a precludersi la possibilità di fidarsi e di conseguenza amare e lasciarsi amare.
Tutto cambia nel momento in cui incontra Fabio: il sentimento che fin da subito le suscita questo ragazzo, all'apparenza superficiale e donnaiolo, la porterà a mettere in discussione quello che e' stato il suo modo di rapportarsi con l'altro sesso fino a quel momento e ad abbandonare finalmente un grosso fardello che le gravava al centro del petto da ormai troppo tempo.
Il ruolo di Fabio in questo romanzo ha soddisfatto un filino la mia vena sadica: vedere una volta tanto un uomo che "cuoce sulla graticola" è un tantino gratificante... >:) Convenite con me?
Questo romanzo mi ha piacevolmente colpito, scritto bene e scorrevole nella lettura, ho amato le citazioni prese dall'opera shakespeariana ed il modo in cui l'autrice ha saputo "piazzarle" al posto giusto e nei momenti giusti.
Lo consiglio per chi vuole immergersi in una lettura non impegnativa da terminare tutto d'un fiato!
Vi lascio con una frase particolarmente significativa che ho voluto far mia:

     "LA DIVERSITA' NON E' UNA COLPA, SEMMAI UNA RICCHEZZA, PER CHI SA COGLIERLA"

Buona lettura!


Anita

LCDL