lunedì 28 agosto 2017

Recensione: Persa nel buio. Shake my colors: 2 di Silvia Montemurro

Carissime oggi vi raccontiamo del II volume della trilogia Shake my colors di Silvia Montemurro edito dalla Sperling & Kupfer.

Titolo: Persa nel buio
Autore: Silvia Montemurro
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 280
Costo: 9,90 € - 16.90€

Trama: 
Per Laura, dire addio a Geo è stato più doloroso del previsto. Dopo aver creduto con tutte le forze in quell'amore, ora sta cercando di abituarsi alla sua assenza ma, anche se il legame tra lei e Paolo è diventato più di un'amicizia, non riesce a impedire che Geo si insinui nei suoi pensieri nei momenti di debolezza. È come se ciascuno dei due la attirasse a sé mettendo in dubbio ogni sua certezza. Quasi a volerle dare un segnale, anche i suoi occhi sono affaticati e la vista è peggiorata. Come se non bastasse, Prisca, la sua migliore amica, le ha inspiegabilmente voltato le spalle, tornando a essere solo un'acerrima rivale sul ghiaccio. Laura è vulnerabile e insicura come mai le era successo. Per questo, quando Geo la trova in riva al lago sola con i suoi pensieri, non riesce a tenerlo a distanza. Perché capisce che anche lui, nonostante tutto, non può fare a meno di lei. Non avrebbe mai voluto ingannare Paolo, eppure tenergli nascosta la presenza di Geo nella sua vita le sembra l'unica soluzione. Sarebbe un colpo troppo duro, soprattutto ora che l'amico deve fare i conti con una situazione familiare complicata. Ma Geo è fatto di luci e ombre, e non si è ancora liberato dei suoi fantasmi. E questa volta, per Laura, la posta in gioco potrebbe essere davvero troppo alta.

Recensione:
Questo II volume si apre con un epilogo che ci ghiaccia e ci lascia pieni di curiosità per capire cosa caspita sta succedendo alla nostra amata protagonista e come ha fatto a mettersi in pericolo. Uno di quegli inizi azzeccatissimi che proprio ti spingono subito a procedere con la lettura e bruciare pagine, soprattutto perchè quando leggi il primo capitolo torna tutto di nuovo indietro nel tempo per farci arrivare lentamente a questa scena altamente adrenalinica. Non vi nascondo che ero letteralmente divorata dall'ansia e avrei bruciato pagine su pagine, saltandole anche, perchè era troppa la curiosità, ma mi sono costretta ad andare per gradi.
Dopo questo inizio con il botto, ho trovato il libro un pò troppo statico preso nei soliti tormenti di Laura che si dibatte ancora tra i due giovanni, incapace totalmente di scegliere e non vi nascondo che in questo caso mi ha pesato parecchio perchè io al posto suo la mia scelta l'ho fatta già dal primo libro. Non vi nascondo che un pò mi ha infastidito questo suo passare dall'uno all'altro anche solo nel pensiero, senza dare poi valore a nessuno dei due ragazzi, ma poi mi sono ricordata che Laura è solo una ragazzina e ho cominciato a vedere la sua indecisione e il suo tormento come più naturale vista la sua età.
Geo è la scoperta, la novità, il vivere sopra i limiti, dall'altro lato c'è Paolo, l'amico di una vita, quello che ti conosce anche senza bisogno di parole.

Geo è il ragazzo che gli accende i colori che solitamente non vede, ma lui non può stare con lei perchè il passato è tornato a chiedere i conti e non può più permettersi di sbagliare.

Quello di Laura è un amore che si divide in due perfette metà diverse, è un amore che incendia quello verso Geo, un amore che dà sicurezza quello verso Paolo e in questo romanzo ancora una volta ci viviamo questa eterna indecisione tutta adolescenziale mentre questi due ragazzi se ne stanno lì ad aspettare il bello e il brutto tempo della protagonista.
Un libro che mi ha conquistato lentamente, di cui ammetto, però, mi sarebbe piaciuta una maggior introspezione nei confronti di Paolo e di quei scampoli relativi alla loro storia, invece povero disgraziato sembra sempre il più penalizzato nei confronti di Geo.
In questo secondo volume il personaggio che ho amato di più è quello di Prisca, la rivale-amica, che finalmente mostra e mette a nudo il suo cuore.
E' un romanzo che ci mostra, non solo quanto sia difficile scegliere chi è il  nostro vero amore, ma quanto sia difficile crescere, lottare tutti i giorni contro una malattia che ci fa vedere il mondo in bianco e nero e piano piano si peggiora rendendo ancora più difficile la vita di tutti i giorni. Persa nel buio è una metafora complessa della sua malattia, del suo animo indeciso di fronte alle questioni di cuore e all'ultimo di quella prima scena iniziale che ti toglie il fiato, tingendo questo young adult di tinte suspense.
Complimenti all'autrice!

Fabiana
LCDL
Compra con click

Nessun commento:

Posta un commento