martedì 22 agosto 2017

Recensione: Cursed di Sara De Rosa

Carissime, oggi Aurelia vi racconta di un self publishing made in Italy scritto da Sara De Rosa: Cursed, per tutti gli amanti del fantasy.

Titolo: Cursed
Autore: Sara De Rosa
Editore: Self publishing
Genere: Paranormal Romance
Pagine: 214
Costo ebook: €. 1,99 (tutti gli store), Cartaceo €. 9,90 (solo su amazon)

Trama: 
Su un'isola al largo della Scozia, in una notte molto speciale, la notte di luna viola, nasce Shayla.

Le antiche streghe aspettavano con grandi speranze colei che, essendo nata sotto l'influsso della luna viola, si credeva dovesse essere la strega più potente degli ultimi cinque secoli.
Ma non fu così. Nel corso degli anni le streghe si sono rassegnate. Non solo Shayla non ha alcun potere, ma porta con sè una maledizione che la spinge ad isolarsi e sentirsi l'unica diversa, in un'isola governata da streghe.
Sentendosi sempre fuori posto, quando le si presenta l'occasione, Shayla parte con la sua migliore amica Alana alla volta del castello reale. Ma altri inquietanti eventi scombussolano la vita di Shayla, infatti,da un po' di tempo a questa parte, in tutta l'isola scompaiono e muoiono sempre più streghe e Shayla continua ad avere inquietanti sogni... sogni di morte.

Tra balli, misteri e nuovi amori, riuscirà Shayla a scoprire quali segreti si celano dietro a queste sparizioni? E soprattutto una volta conosciuto l'amore, sarà in grado di rinunciarvi per proteggere se stessa e la persona che ama?

Recensione:
Nella notte della luna viola diciassette anni prima, nasce Shayla, si pensa, come dice la leggenda, che lei sia destinata ad avere poteri magici molto potenti. 
Shayla è una ragazza di diciassette anni anni, dovrebbe frequentare la scuola di magia come tutti i suoi coetanei, ma purtroppo non è cosi, lei è l'unica a non avere poteri sull'isola, ma ha il dono o la maledizione di sognare le streghe che in tutta l'isola, per motivi sconosciuti, vengono rapite e uccise. Purtroppo la ragazza non può far niente affinché tutto questo cessi. 
Shayla dicono sia maledetta, non avendo poteri come tutti gli altri viene etichettata come strana, malvagia. 
Shayla non può innamorarsi, non può essere amata da nessun ragazzo, per lei non c'è un futuro roseo, ma solo incertezza. 
La vita inizia a starle stretta, cosi, quando Alana, la sua amica, le propone di partire alla volta del castello, luogo dove regnano i sovrani di tutto il regno, per lavorare come cameriera, un modo per essere indipendente, nascondersi dagli occhi di chi la deride, di chi la guarda con paura, decide di partire. Shayla ed Alana arrivate al castello conoscono donne gentili e dolci che le guideranno nel lavoro di cameriera o di addette alla cucina, fanno amicizie con ragazze come loro, ma non si aspettano di poter incontrare e trovare l'amore; tra i tanti, Shayla incontra e conosce Aiden, il principe, colui che prenderà il posto sul trono dopo aver trovato moglie. 
Questo fantasy a mio parere parte un po' lento nella prima metà, forse le descrizioni troppo accurate fanno perdere un po' il filo, ma nella seconda parte la scrittura cambia ritmo, anche per l'evoluzione della storia, incuriosendoti e legandoti alle parole, continui a leggere per scoprire quanto la magia, i sortilegi, gli esseri malvagi che popolano il romanzo continueranno a intessere e ordire piani e misfatti. Continui a leggere fino al finale a sorpresa, davvero inaspettato, che mi ha lasciata con il sorriso sulle labbra, pensando che non sempre tutto è come appare, che sia reale o magico...
La scrittura di Sara è fresca, semplice, a volte sembra elementare,come se desse l'impressione di poterlo leggere anche a un bambino. Il libro è narrato dal pov di Shayla, è lei che racconta la storia del regno dall'inizio, ma anche la sua di storia, ed è triste pensare come una ragazza di diciassette anni si senta inutile davanti al suo mancato potere e alla maledizione che l'accompagna.. 
Ma la magia si sa nasconde sempre un trucco.
Complimenti all'autrice

Aurelia
LCDL
Compra con click

Nessun commento:

Posta un commento