sabato 26 agosto 2017

La voce del lettore: la locanda delle emozioni di carta di Viviana Picchiarelli

Viviana Picchiarelli l'avevo già apprezzata con la raccolta di racconti Reale virtuale-ritratti di donne nell'era digitale, ma con questo romanzo, la locanda delle emozioni di carta, si è davvero superata.


Trama:
Un amore che ricompare dal passato e che chiede solo di essere vissuto, nonostante gli errori commessi e le promesse mancate.
Un amore del presente che travolge e sconvolge due anime in burrasca in cerca di un approdo stabile, che dia loro respiro.
Un'amicizia che lega indissolubilmente due donne dalle esperienze profondamente diverse, eppure complementari.
Una locanda per amanti dei libri affacciata sulle sponde del lago, fulcro di partenze, arrivi, ricongiungimenti e addii dove sono proprio le emozioni di carta quelle da cui tutto ha origine e a cui tutto torna.

Opinione del lettore:
Questo è quel tipico libro per cui potrei parlarvi per ore raccontandovi ogni singola emozione, ogni più piccola immagine che mi ha colpito o al contrario racchiudere tutto in poche parole: è un piccolo gioiellino.
Basti pensare che l'ho divorato nel mio viaggio di ritorno a Roma vincendo sonno, stanchezza, fame, sete. E' stato così bello leggerlo che Viviana e il suo romanzo sono entrati a pieno titolo nel mio diario dei miglior libri letti, quelli che in qualche modo ti segnano la vita e ti lasciano un ricordo indelebile. Già il titolo da sé è tremendamente evocativo e ti lascia pensare, riflettere, ipotizzare su ciò che troverai poi scritto nel romanzo.
E come non si può amare se tra le pieghe dolce e amare di una vita che a volta può essere veramente perfida compaiono i libri, gli scrittori, le persone che amano leggere, una locanda addirittura dove i romanzi sono al centro di tutto. Alla fine ti chiedi ma esiste veramente questo posto  così figo, perché se esiste devo andarci assolutamente in vacanza.
Seguiamo passo passo, capitolo dopo capitolo, questi personaggi che si alternano e si raccontano. Si vivono sotto i nostri occhi i loro drammi, le loro sofferenze perché la vita li ha piegati, ma non annientati del tutto, c'è ancora un alito di speranza, di amore in ognuno di loro. Queste storie che si disvelano,con una penna dolce a tratti e decisa in altri, si intrecciano l'una all'altra in un mosaico complesso e affascinante.
Io ve lo consiglio vivamente!

Licio

Nessun commento:

Posta un commento